LIGURIA. CONFERMATI I FONDI PER LE AREE PROTETTE REGIONALI, LA SODDISFAZIONE DI FEDERPARCHI: `SEGNALE IMPORTANTE”

Entroterra Home

Corniglia_costa

Liguria. Dopo l’approvazione del bilancio 2015 da parte del consiglio regionale della Liguria sono stati confermati i fondi destinati alle aree protette regionali e ai servizi accessori che non subiranno così tagli rispetto al 2014. Rifinanziate, quindi, anche le attività a supporto della gestione della Rete Escursionistica Ligure e dell’Alta Via dei Monti Liguri.

Il Coordinamento regionale delle aree protette della Liguria, unitamente a Federparchi nazionalecome si legge sul sito dedicato – esprime quindi grande soddisfazione e ringrazia l’assessore Rossetti, il presidente Burlando e tutta la giunta regionale, il presidente della Commissione Bilancio Oliveri e i consiglieri che hanno riaffermato l’interesse dell’amministrazione regionale a sostenere i parchi quale strumento fondamentale per la protezione del territorio e la promozione socio-economica sostenibile.

Si tratta di una decisione molto importante – afferma Dario Franchello, coordinatore regionale dei Parchi, anche a nome del presidente  Giampiero Sammuri e di tutti gli altri amministratori delle aree protette liguri che ci responsabilizza ulteriormente rispetto alle molteplici funzioni che gli enti parco svolgono, spesso per conto della stessa Regione, quali ad esempio le attività in materia di gestione delle risorse naturali, delle foreste demaniali, della rete escursionistica, dell’educazione ambientale”.

E’ un segno di grande rilevanza che il Sistema regionale delle aree protette della Liguria trasmette alla ribalta nazionale, anche attraverso Federparchi – sono ancora parole di Franchello –  Sapremo impegnarci ancora più convintamente pure nella sfida delle nuova programmazione dei fondi strutturali comunitari allo scopo di consolidare il ruolo dei parchi come attori protagonisti della tutela attiva e motori di sviluppo compatibile a livello locale. Il fatto di poter contare anche il prossimo anno sulle risorse consolidate nel corso del 2014 consentirà agli Enti Parco di mantenere gli impegni di lavoro programmati per il territorio”.