IMPERIA. CIMENTO 2015. TUTTI I PREMIATI E LE INTERVISTE AI TEMERARI CHE SI SONO TUFFATI IN MARE/ LE IMMAGINI

Home Imperia

“Sono di Imperia ed è il primo anno che faccio il Cimento – racconta Cristina – E’ stata una bella emozione, l’acqua era fredda, ma ne vale la pena

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!

cimento2015.jpg

Imperia. “E’ il terzo anno che faccio il Cimento, è sempre molto bello e divertente. L’acqua non è freddissima, ma diciamo che dopo poco che sei in mare diventi un cubetto di ghiaccio quindi non senti più niente“. Sorride, ed è appena uscito dall’acqua Gianni Rocchi, uno dei 305 temerari che questa mattina, 6 gennaio, si è tuffato in mare per il tradizionale Cimento.

Come lui anche Agnese Magaglio, infermiera, e i suoi due nipoti del 2007 e del 2011: “Io ho lavorato questa notte, ma questa mattina non ho saputo rinunciare a venire a tuffarmi. E’ il secondo anno che partecipo al Cimento – racconta Agnese – e con me anche i miei nipoti Cesare, classe 2011, Nausicaa del 2007 e mio fratello Andrea. La cosa più bella è la sensazione che si prova quando esci dall’acqua…adrenalina pura!”

“Sono di Imperia ed è il primo anno che faccio il Cimento – racconta invece Cristina – E‘ stata una bella emozione, l’acqua era fredda, ma ne vale la pena“. Primo tuffo al Cimento anche per Adriano: “Io però ho già fatto il bagno il primo gennaio! Quindi diciamo che sapevo a cosa andavo incontro. L’acqua è fredda certo, ma non è nemmeno così gelida come te la aspetti”.

Tra i premiati come ogni anno:

  • Il più giovane: Michele Bonsignorio 6 maggio 2011 e Cesare Magaglio 19 agosto 2011
  • La più giovane: Carolina Carli, 25 dicembre 2012
  • Il più grande: Euro Chapot 1931
  • La più grande: 27 luglio 1933

[wzslider transition=”‘slide'” lightbox=”true”]

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!