IMPERIA. RIFIUTI, LA TRADECO CONTRO I COMUNI: “NON HANNO PAGATO I CANONI DI GENNAIO E FEBBRAIO PER I MOTIVI PIÙ DISPARATI”

Home Imperia

11051595_536559663150053_2025374145_n

Nonostante gli accordi intercorsi tra le parti, nonostante la scrivente abbia provveduto al pagamento della mensilità di gennaio con qualche giorno di anticipo rispetto alla scadenza naturale prevista come da comunicazioni inviataVi, ad oggi riscontriamo che quasi tutti i comuni del comprensorio non hanno proceduto al pagamento dei canoni già maturati“. 

La Tradeco, società incaricata del servizio di raccolta rifiuti nel comprensorio imperiese, non ci sta e, a pochi giorni dalla delibera approvata dalla Giunta del Comune di Imperia che da il via libera all’inter di rescissione del contratto, rende noto in una lettera inviata a amministrazioni comunali, sindacati e al Prefetto, il mancato pagamento dei canoni mensili da parte dei Comuni del comprensorio imperiese. 

Nella missiva la Tradeco, nella persona del referente per l’appalto di Imperia, Giuseppe Calia, specifica che : “sollecitati i tecnici di molti Comuni ci è stato risposto che non potevano liquidare il canone per i motivi più disparati quali l’assenza di personale per ferie e malattie o che non avevano ancora proceduto perché hanno bisogno di tempi tecnici“.

Calia aggiunge inoltre che : “il Comune di Imperia ha sottoscritto un accordo che consente ai Comuni del comprensorio di liquidare il saldo del canone ad avvenuta corresponsione degli importi mensili dovuti al personale dipendente di Tradeco”.

In conclusione della missiva la Tradeco invita in Comuni a pagare al più presto i canoni per evitare ritardi nel pagamento degli stipendi ai dipendenti.

“Al fine di evitare ripercussioni già preannunciate dalle Organizzazioni Sindacali, Vi chiediamo gentilmente di voler velocizzare la liquidazione dei canoni maturati, onde metterci in condizione di poter onorare il pagamento puntuale delle retribuzioni del personale addetto al servizio“.