IMPERIA. VENERDI’ 13 MARZO ALLO SPAZIO VUOTO PRESENTAZIONE DELLA MOSTRA SULL’ESPRESSIONISMO TEDESCO/I DETTAGLI

Cultura e manifestazioni Home

Invito ESPRESSIONISMO imperia

Venerdì 13 marzo alle ore 20.30, presso lo Spazio Vuoto,via Bonfante 37, Imperia, l’Associazione Culturale ApertaMente, in collaborazione con la Fondazione per la Cultura di Palazzo Ducale, organizza la Presentazione della Mostra “Da Kirchner a Nolde-Espressionismo tedesco 1905-1913”, a cura di Gianni Franzone, conservatore della Wolfsoniana.

La mostra, costituita da oltre 150 opere provenienti dal Brucke Museum di Berlino, curata da Magdalena Moeller, è visitabile nell’Appartamento del Doge di Palazzo Ducale, dal 5 marzo al 12 luglio 2015.
La presentazione, corredata dalla proiezione delle opere proposte, sarà tenuta dal prof. Gianni Franzone, del Centro Studi Collezione Wolfson.
L’Espressionismo Tedesco deve principalmente la sua origine alla fondazione, nel 1905, del movimento Die Brücke (“Il Ponte”) da parte di Fritz Bleyl, Erich Heckel, Ernst Ludwig Kirchner, Karl Schmidt-Rottluff. Lo scopo dei fondatori era quello di gettare un ponte tra la pittura classica neoromantica e un nuovo stile che in seguito sarebbe stato definito “espressionismo”. La loro fu una vera e propria rivoluzione artistica, in quel fermento che, un secolo fa, portò l’Europa alla Grande Guerra. L’espressionismo tedesco nasce dal vissuto degli artisti, è la ricerca del soggettivo nella realtà che li circonda. Le metropoli, la vita di strada, il circo, stimolano riflessioni sulla solitudine dell’uomo, sull’alienazione dell’individuo, sull’immoralità.
Se gli impressionisti cercavano di fissare un’impressione sulle loro tele, e si dedicavano alla realtà esteriore, l’espressionismo si dedica all’emozione, alla sensualità, al raggiungimento di un’ espressione efficace, capace di stimolare, impressionare, coinvolgere lo spettatore.
Il movimento (costituitosi contemporaneamente a quello dei Fauves francesi) esprime temi come il disagio esistenziale, l’angoscia, la critica all’ipocrisia borghese e assume da Munch e Ensor l’idea del grido interiore che porta in superficie il dolore degli artisti.
L’incontro costituisce la prima occasione in cui la Fondazione di Palazzo Ducale propone le proprie attività a Imperia e collabora con ApertaMente.
Invitiamo tutti coloro che amano la cultura e l’arte e desiderano la fine di quella sorta di chiusura culturale che sembra caratterizzare ancora la nostra città a partecipare numerosi. Siamo certi che una nutrita presenza di pubblico favorirà il proseguimento della collaborazione per altre importanti future iniziative.

L’incontro è a ingresso libero. Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.