Attualità, Home, Politica — 24 luglio 2013 alle 13:34

La giunta Capacci ha approvato l’accorpamento dei settori Urbanistica e Lavori pubblici. A breve una selezione per l’assunzione di un dirigente esterno

Rivoluzione in Comune. La giunta comunale ha approvato l’accorpamento del Settore VI Urbanistica e del Settore VII Lavori Pubblici. Del nuovo super settore farà parte anche l’edilizia privata. Momentaneamente il dirigente del neo settore è Giuseppe Enrico (già dirigente del settore ecologia) ma Capacci indirà una selezione per trovare un nuovo dirigente che prenderà il posto di Enrico e che […]

di Gabriele Piccardo
Da sinistra: Sara Serafini, Nicolà Podestà, Enrica Fresia, Carlo Capacci, Giuseppe Zagarella, Maria Teresa Parodi

Da sinistra: Sara Serafini, Nicolà Podestà, Enrica Fresia, Carlo Capacci, Giuseppe Zagarella, Maria Teresa Parodi

Rivoluzione in Comune. La giunta comunale ha approvato l’accorpamento del Settore VI Urbanistica e del Settore VII Lavori Pubblici. Del nuovo super settore farà parte anche l’edilizia privata. Momentaneamente il dirigente del neo settore è Giuseppe Enrico (già dirigente del settore ecologia) ma Capacci indirà una selezione per trovare un nuovo dirigente che prenderà il posto di Enrico e che rimarrà in carica sino a fine mandato del sindaco che lo ho nominato.

“Questa decisione – spiega Capacci- ha come obiettivi: l’incremento della produttività dei settori, l’ottimizzazione delle risorse umane e l’incentivare con premi di produzione, con i fondi derivati dall’accorpamento, i dipendenti.
Al momento resterà Beppe Enrico ad interim ma verrà svolta una selezione pubblica alla ricerca di una figura dirigenziale competente.

In questo modo sono state accentrate delle funzioni e credo che ci possa essere un incremento di produttività. Tale accorpamento – termina il sindaco- consente ad esempio in caso di esame di uno strumento urbanistico di evitare che vengano proposte opere di urbanizzazione senza che i settori non ne siamo a conoscenza”.