Home, Imperia — 19 dicembre 2013 alle 17:33

ADDIO INCUBATORE. UN OSTELLO, APPARTAMENTI E UNA PALESTRA NELL’AREA EX SAIRO – La proposta avanzata dall’Imperia Sviluppo/ I DETTAGLI

Un ostello, alcuni appartamenti e una palestra nell’area ex Sairo. È questa la proposta avanzata dall’Imperia Sviluppo, società composta da imprenditori locali quali Carli e Guatelli, al Comune di Imperia nelle scorse settimane. Nel dettaglio, il presidente dell’Imperia Sviluppo Alessandro Delbecchi ha comunicato al Comune l’insostenibilità, dal punto di vista economico-finanziario, del SUA (Strumento Urbanistico Attuativo) approvato nel 2008 (prevedeva […]

di Mattia Mangraviti

Ex sairo

Un ostello, alcuni appartamenti e una palestra nell’area ex Sairo. È questa la proposta avanzata dall’Imperia Sviluppo, società composta da imprenditori locali quali Carli e Guatelli, al Comune di Imperia nelle scorse settimane.
Nel dettaglio, il presidente dell’Imperia Sviluppo Alessandro Delbecchi ha comunicato al Comune l’insostenibilità, dal punto di vista economico-finanziario, del SUA (Strumento Urbanistico Attuativo) approvato nel 2008 (prevedeva l’incubatore d’impresa più volumi commerciali e residenziali) ma la volontà della società di “procedere alla riqualificazione della zona, ovviare allo stato di degrado attuale, evitare il futuro ed eventuale pericolo di crolli e porre rimedio alla situazione igienica e alla nota situazione di ordine pubblico”. Come? Realizzando un’area a supporto e integrazione degli impianti sportivi limitrofi, creando così un vero e proprio “Villaggio dello Sport”.
L’area sarà così composta, secondo il progetto elaborato dall’Imperia Sviluppo: una fortesteria/ostello, affiancata da appartamenti a uso residenziale da commercializzare per rendere sostenibile il progetto per la società, una palestra e un’ampia area verde con parcheggi in luogo dello stabile dell’ex Sairo.

Per realizzare il progetto l’Imperia Sviluppo chiede al Comune di ottenere dalla Sovrintendenza “l’eliminazione del vincolo storico attualmente gravante sull’ex Sairo” e di concedere “ogni ulteriore necessaria autorizzazione e tutti gli ulteriori assentimenti necessari”.

Infine, l’Imperia Sviluppo ha annunciato al Comune di voler inveire in pubblicità utilità gli eventuali utile. La società concederà inoltre all’ente comunale di monitorare l’intera realizzazione del progetto, introiti e spese compresi.