Home, Sport — 24 gennaio 2014 alle 11:52

DAKAR 2014. UN IMPERIESE HA RESO GRANDI E VINCENTI LE “MINI” – Marco Pastorino, 47 anni, al timone del team X-raid

Il suo nome ha fatto il giro del mondo tra gli addetti ai lavori nelle ultime settimane, riconosciuto dai più come il grande protagonista dell’edizione 2014 della Dakar. Si tratta di Marco Pastorino, 47 anni, di Imperia, una vita dedicata ai motori, prima nel mondo del rally poi nel mondo della Dakar. Nell’ultima edizione della Dakar, svoltasi in Sud America […]

di Mattia Mangraviti

image

Il suo nome ha fatto il giro del mondo tra gli addetti ai lavori nelle ultime settimane, riconosciuto dai più come il grande protagonista dell’edizione 2014 della Dakar. Si tratta di Marco Pastorino, 47 anni, di Imperia, una vita dedicata ai motori, prima nel mondo del rally poi nel mondo della Dakar.

Nell’ultima edizione della Dakar, svoltasi in Sud America (partenza da Rosario in Argentina e arrivo a Valparaíso in Cile), al timone del team X-raid di Sven Quandt (oltre che il coordinatore è anche l’esperto del regolamento della Dakar), Pastorino ha portato in gara 12 Mini. Addirittura undici quella arrivate sino al traguardo (risultato straordinario viste le condizioni proibitive della Dakar, certamente la gara automobilista e motociclistica più pericolosa al mondo), tre delle quali classificatesi ai primi tre posti della graduatoria finale.

Questa è sicuramente la Dakar più dura di quelle mai fatte in Sud America – ha raccontato Pastorino in una recente intervista. Dura, ma vincente.

image

image