Attualità, Home — 18 marzo 2014 alle 10:36

INCONTRO TRA COLTIVATORI, PREFETTO, SENATRICE ALBANO E ASSESSORE ARIMONDO PER LA REVISIONE DEGLI ESTIMI AGRICOLI

Imperia – “Il processo di revisione degli estimi catastali per i terreni agricoli con colture floreali della Provincia di Imperia continua con importanti novità. Nella riunione odierna tenutasi in Prefettura a Imperia tra il Prefetto, Dott.ssa Fiamma Spena, la Sen. Donatella Albano, PD, l’ Assessore provinciale Arimondo e i rappresentanti di categoria e dei comitati spontanei, è stato reso noto […]

di Redazione
A destra Donatella Albano

A destra Donatella Albano

Imperia – “Il processo di revisione degli estimi catastali per i terreni agricoli con colture floreali della Provincia di Imperia continua con importanti novità.

Nella riunione odierna tenutasi in Prefettura a Imperia tra il Prefetto, Dott.ssa Fiamma Spena, la Sen. Donatella Albano, PD, l’ Assessore provinciale Arimondo e i rappresentanti di categoria e dei comitati spontanei, è stato reso noto che la Direzione Regionale dell’ Agenzia del Territorio ha dato il proprio assenso alla revisione degli estimi catastali per le categorie orto irriguo, roseto e colture floricole in Provincia di Imperia.

La revisione si è resa più che mai urgente vista la disparità della provincia di Imperia con le altre zone in Italia dove esistono le medesime colture, soggette a una fiscalità molto più bassa, una differenza che ha originato una concorrenza sleale ai danni degli agricoltori imperiesi.

Ora la questione si sposta definitivamente a Roma” afferma soddisfatta la Sen. Albano, “dove continuerò ad adoperarmi perché la questione arrivi al più presto possibile sul tavolo della Direzione Centrale Catasto e Cartografia dell’ Agenzia delle Entrate

“La revisione degli estimi agricoli è stata una delle mie promesse in campagna elettorale perché non venga più esercitata una pressione fiscale esagerata come successo recentemente con l’Imu ai danni degli agricoltori” continua la Sen. Albano, “ora si è fatto un importante passo avanti. Vorrei ringraziare il Prefetto, i Comuni, la Provincia, le associazioni di categoria e tutti i coltivatori che hanno lavorato per raggiungere questo obiettivo, sarà mia cura tenerli aggiornati sui futuri sviluppi

C.S.