Attualità, Home — 20 marzo 2014 alle 18:41

PRESENTATO IERI SERA IL CORSO DI SELECONTROLLORE PER LA CACCIA DEL DAINO, CAPRIOLO E CAMOSCIO

I selecontrollori non sono dei semplici cacciatori, ma bensì degli operatori che muniti di licenza di caccia e debitamente formati sotto il profilo faunistico ambientale, devono contribuire a mantenere i delicati equilibri dell’ecosistema

di Redazione
Photo Credits: www.flickr.com -Torrey Wiley

Photo Credits: www.flickr.com -Torrey Wiley

 

Imperia – “Ieri sera alle ore 19,30 presso la sala dei Comuni della Provincia di Imperia l’Assessore alla Caccia e Pesca Paolo Leuzzi e il dirigente Comandante dott. Giuseppe Carrega hanno salutato i 30 partecipanti al corso per selecontrollore abilitati alla caccia del daino, capriolo e camoscio.

Il corso che si svolgerà seguendo le direttive indicate dall’ISPRA (Istituto superiore protezione ambientale) prevede 12 lezioni in aula di 4 ore e 5 lezioni da svolgersi sul territorio. L’assessore Leuzzi, rivolgendosi ai corsisti, ha messo subito in evidenza la necessità di creare e diffondere una specifica cultura del selecontrollore che per sensibilità, obiettivi e modo di operare è totalmente differente a quella del cacciatore.

I selecontrollori non sono dei semplici cacciatori, ma bensì degli operatori che muniti di licenza di caccia e debitamente formati sotto il profilo faunistico ambientale, devono contribuire a mantenere i delicati equilibri dell’ecosistema e della biodiversità, equilibri che non possono prescindere dal mantenimento del’esercizio venatorio svolto con grande responsabilità, accortezza e serietà nel pieno rispetto delle regole e della salvaguardia ambientale. L’assessore ha voluto assicurare tutti coloro che sono rimasti esclusi dalla graduatoria degli ammessi, limitati al numero di 30 per opportunità didattica, è intendimento della Giunta Provinciale prevedere una seconda edizione del corso”.

C.S.