Home, Politica — 30 ottobre 2013 alle 13:36

VIA SANTA LUCIA – L’opinione del gruppo “Imperia Cambia”. Balestra: “Scelta già adottata in passato, ora la via è più sicura”

Il gruppo consiliare di Imperia Cambia, dopo aver bocciato la mozione presentata dal consigliere di “Imperia Bene Comune”  Mauro Servalli, ribadisce la sua posizione sul cambio di viabilità di Via Santa Lucia. “In primo luogo – scrive il consigliere Fulvio Balestra – la scelta che è stata fatta in Via Santa Lucia non è diversa rispetto a quella che è […]

di Gabriele Piccardo

imperia cambia

Il gruppo consiliare di Imperia Cambia, dopo aver bocciato la mozione presentata dal consigliere di “Imperia Bene Comune”  Mauro Servalli, ribadisce la sua posizione sul cambio di viabilità di Via Santa Lucia.

“In primo luogo – scrive il consigliere Fulvio Balestra – la scelta che è stata fatta in Via Santa Lucia non è diversa rispetto a quella che è già stata fatta in tante altre vie importanti di Imperia, tra le tante ricordo via Verdi, via Artallo, via Pirinoli, via Trento, corso Roosevelt solo per citarne alcune. I vantaggi di questa scelta fatta dall’amministrazione sono molteplici. Innanzitutto una situazione più ordinata, che, da una verifica fatta, permette di guadagnare circa 35/40 posti macchina regolari, pertanto in futuro non dovremo più assistere a situazioni caotiche con macchine sui marciapiedi o in doppia fila. Una situazione più sicura, poichè con il doppio senso a causa dell’intenso traffico si creava una situazione di maggiore pericolo, che in passato ha dato luogo a diversi incidenti; ma aggiungo che questa scelta garantirà maggiore sicurezza anche per i pedoni, che adesso hanno a disposizione due marciapiedi fruibili.

Qualcuno ha sollevato il problema dei soccorsi, che in caso di particolari necessità potrebbe non essere tempestivo, voglio ricordare che in caso di urgenza, il codice della strada permette che il soccorso venga effettuato anche contromano. Per quanto riguarda il disagio di coloro che abitano nella parte bassa di via Santa Lucia, che per il rientro a casa devono fare il giro da via Don Minzoni, ricordo che situazioni simili le vivono molti abitanti di Imperia, i quali per garantire una situazione generale più sicura allungano la percorrenza in macchina, anche se, per carità, riconosco che il problema esiste , parliamo comunque di circa 1200 metri in più da percorrere. Comunque è allo studio la possibilità di realizzare una bretella che partendo dall’inizio di via Diano Calderina arriverebbe al fondo di via Santa Lucia, questo permetterebbe di accorciare molto il percorso per rientrare a casa per gli abitanti di Via Santa Lucia bassa”.

 
 
 
FR_vetrine_3