IMPERIA. POLPETTE AVVELENATE IN CITTÀ. LA RABBIA DI CHRISTIAN: “ORA BASTA! E SE PER SBAGLIO LA TOCCASSE O MANGIASSE UN BAMBINO?”

Home Lettere al Direttore

“Ammazzano i cani e prima o poi un bimbo potrebbe stare male perchè giocando magari tocca o si mette in bocca una di queste polpette, non credo sia cosi improbabile

JMHN

Imperia. “Ora basta. Io accetto tutti i difetti della nostra città, ma questo non si puo’ piu’ tollerare“. E’ arrabbiato Christian, un nostro lettore che ha contattato la redazione di Imperiapost per un urlo di rabbia nei confronti di chi sparge per la città dei bocconi avvelenati per i cani.

“Ammazzano i cani e prima o poi un bimbo potrebbe stare male perchè giocando magari tocca o si mette in bocca una di queste polpette, non credo sia cosi improbabile. Non esistono telecamere o controlli, bene allora….Esiste un solo modo per fermare questo o questi squilibrati che nella loro codardia ammazzano cani e mettono a rischio i bambini. Soldi che potremmo radunare anche solo con 50 centesimi a testa in 2000 a chi indica con prove, il o i colpevoli. “È da notare la totale noncuranza di chi potrebbe vigilare, niente telecamere o un poliziotto di zona.Non serve essere veggenti per capire che presto leggeremo di un bambino in fin di vita”.

 

Segui Imperiapost anche su: