2 Marzo 2024 17:14

Cerca
Close this search box.

2 Marzo 2024 17:14

COMMERCIO ABUSIVO SULLE SPIAGGE. DELUCCHI (SULPL):”SERVE UN COORDINAMENTO TERRITORIALE DELLE POLIZIE LOCALI”

In breve: La lotta al fenomeno dell’abusivismo commerciale nelle spiagge quest’anno è resa ancora più dura, in molto casi, dalla mancanza di personale stagionale tra le file della Polizia Locale.

 

Collage sulpl commercio abusivo

Imperia. Si è svolto in questi giorni in Prefettura la riunione tecnica del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica per pianificare e programmare le misure di potenziamento della vigilanza e del controllo del territorio.

Il portavoce provinciale del SULPL (sindacato autonomo della Polizia Locale) Fabio Delucchi afferma, in merito: “Nell’importante incontro, presieduto dal Prefetto ed alla presenza dei vertici provinciali delle Forze dell’Ordine e dei Sindaci della provincia di Imperia è emerso ancora una volta come la Polizia Locale svolga un ruolo fondamentale per garantire la sicurezza dei cittadini al pari delle Forze di Polizia statali. Proprio alla Polizia Locale è stato affidato l’oneroso compito di prevenire e reprimere il fenomeno dell’abusivismo commerciale che in estate raggiunge la sua massima visibilità soprattutto sulle spiagge.

Come segreteria Provinciale ci impegneremo affinchè venga istituito un protocollo d’azione unitario che coinvolga tutti i Comuni del litorale per far si che le operazioni di Polizia che vengono effettuate per contrastare il commercio abusivo non restino fini a se stesse o non efficaci per garantire maggiore sicurezza ai cittadino ed agli stessi appartenenti alla Polizia Locale.

Il nostro segretario vicario Sergio Fogliarini si sta già attivando in modo tale che l’assessore regionale faccia inserire nella normativa di riferimento apposita disposizione per creare un “modus operandi” che coinvolga davvero tutte le località interessate e l’agire coordinati e in sinergia non può che essere la strada da percorrere”.

La lotta al fenomeno dell’abusivismo commerciale nelle spiagge quest’anno è resa ancora più dura, in molto casi, dalla mancanza di personale stagionale tra le file della Polizia Locale. Diversi Comandi, tra cui quello di Diano Marina, non hanno potuto rimpolpare il proprio organico in vista della stagione estiva, poiché costretti, per effetto della riforma delle Province, a dare precedenza all’assorbimento del personale della Polizia Provinciale. Assorbimento, però, non sempre possibile a livello operativo. Benché sottodimensionati, i comandi in questione si sono organizzati per ottimizzare la gestione delle risorse umane presenti, con la priorità, per il periodo estivo, a fronteggiare il commercio abusivo.

Condividi questo articolo: