IMPERIA. IL COMUNE SCIOGLIE LE RISERVE, ARRIVA IL TEMUTISSIMO “TARGA SYSTEM”. STANZIATI 7 MILA EURO/ ECCO COME FUNZIONA

Home Imperia

Dopo aver testato l`apparecchio ad aprile lungo l`Argine Destro, il Comune procede alla richiesta di offerta per individuare una ditta per l’acquisto del sistema.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

11998008_10153195891942449_1160691366_n

Tempi duri attendono gli automobilisti imperiesi non in regola con l’assicurazione e il collaudo, dato che il 4 settembre il Comune ha annunciato l’intenzione di acquistare il temuto sistema “Targa System”: “Si rende necessaria la fornitura di sistema portatile di riconoscimento targhe auto rubate, non assicurate e non revisionate per un migliore e più efficiente controllo di Polizia Stradale”.

Il sistema permette di riconoscere istantaneamente le targhe dei veicoli, tramite un software collegato con il Ministero dei Trasporti, e di stabilire se l’auto sia in regola con assicurazione e revisione, o se sia stata rubata. 

Il Comune ha stanziato un massimo di 7000€ come base d’asta per l’acquisto dell’apparecchiatura portatile che permetterà alla Polizia Stradale di inchiodare eventuali autisti non in regola. Le sanzioni per mancata revisione comportano una multa da 155 a 624 euro e la sospensione dalla circolazione del mezzo finché non verrà effettuato il collaudo, mentre in caso di assicurazione mancante, si rischiano fino a 3287 euro di multa e il sequestro del mezzo (per assicurazioni auto annuali, si hanno solo 15 giorni di tolleranza dalla scadenza prima di essere a rischio multa).

Nel caso dell’assicurazione, il sistema per il riconoscimento telematico delle targhe si renderà necessario a partire dal 18 ottobre, dato che da quel momento cesserà per gli automobilisti l’obbligo di esporre il tagliando cartaceo, secondo il processo di “dematerializzazione dei contrassegni di assicurazione” avviato con un Decreto Legge nel 2013.

Il Comune di Imperia sarà così il primo ad utilizzare il famigerato “Targa System” in tutta la provincia, e solo il terzo in Liguria dopo Ceriale e Santo Stefano Magra. Il sistema era stato provato dalla Polizia Municipale ad aprile e così aveva commentato l’assessore alla Polizia Municipale Giuseppe De Bonis: “Il sistema individua tutti i mancati rinnovi assicurativi e i collaudi scaduti. Individua anche i mezzi rubati. È un sistema che tutela l’incolumità e i diritti dei cittadini, onde evitare che in caso di incidenti  ci si trovi di fronte a conducenti senza assicurazione. Più che una nostra scelta, è un obbligo. Tanti Comuni stanno già utilizzando questo sistema.”

Ora il Comune si sta muovendo per l’acquisto dell’apparecchiatura portatile per l’utilizzo del sistema e dovrà valutare le offerte delle aziende produttrici, ma il Targa System è un passo più vicino alle strade cittadine.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!