22 Maggio 2024 03:05

Cerca
Close this search box.

22 Maggio 2024 03:05

I “DISSIDENTI” DI IMPERIA CAMBIA VINCONO UN’ALTRA BATTAGLIA. IL COMUNE FA DIETROFRONT E RINEGOZIA I MUTUI: “BENE COSÌ, RISPARMI NECESSARI PER COLMARE VARIE LACUNE DI BILANCIO”

In breve: "Le carenze di fondi sono aggravate dalle pesanti censure del Bilancio 2013 formulate dalla Corte dei Conti nello scorso mese di settembre.

collage ic cap soldi abbo

“I consiglieri di Imperia Cambia , venuti a conoscenza che la Cassa depositi prestiti ha riaperto i termini per la rinegoziazione dei mutui , dal 5 al 19 novembre 2015, apprezzano e condividono che il Sindaco Capacci e l’assessore Abbo presentino nel prossimo Consiglio Comunale la proposta di formalizzare la pratica con la Cassa depositi prestiti, come già richiesto da nostri consiglieri in una questione time a giugno 2015 , in modo da realizzare un risparmio di costi stimabile in alcune centinaia di migliaia di euro a partire da gennaio 2016″. Così i consiglieri di Imperia Cambia in merito alla riaperture dei termini per la rinegoziazione dei mutui della la Cassa depositi prestiti.

“Le carenze di fondi sono aggravate dalle pesanti censure del Bilancio 2013 formulate dalla Corte dei Conti nello scorso mese di settembre.

Tali risparmi sono indispensabili per rimediare alle gravi lacune nei settori cultura ,manifestazioni,promozione turistica e sport nel bilancio 2015 giustificate con la carenza di fondi.

Censure attribuite al l’operato delle Giunte succedutesi dal 2002 al 2013.

L’intero bilancio dovrà essere riesaminare alla luce di quanto sopra, in modo da avere per il 2016 un assetto finanziario che sposi in modo più equilibrato i vincoli con la distribuzione delle risorse tra tutti i comparti”.

Condividi questo articolo: