IMPERIA. DOPO LA PROTESTA IL COMUNE CONCEDE UNA “PROROGA” AL 67ENNE MAURIZIO MAGITTERI. GIOVEDÌ 3 MARZO…/ECCO COSA È STATO DECISO

Attualità Home

collage_magitteri_risolto

Grazie alla mediazione degli agenti della Polizia Municipale, è parzialmente rientrato il caso di Maurizio Magitteri, il 67enne incatenatosi questa mattina in Piazza Dante, a una panchina sotto il porticato dell’ex Cremlino, per protestare contro la decisione del Comune di Imperia di sfrattarlo dalla casa di accoglienza il Glicine per mancati pagamenti intorno ai 2 mila euro.

Questa mattina, dopo la protesta del 67enne, gli agenti della Polizia Municipale sono riusciti a convincere Magitteri a recarsi presso gli uffici dei servizi sociali nell’ex Cremlino per un incontro chiarificatore al termine del quale è stato deciso che Maurizio Magitteri resterà ospite della casa accoglienza il Glicine almeno fino a giovedì prossimo, 3 marzo, quando si terrà un incontro con l’assessore Fabrizio Risso e il dirigente del settore Sonia Grassi per trovare una soluzione.