IMPERIA. SPIANATA BORGO PERI. IRREGOLARITÀ EDILIZIE, CHIUSO IL CHIOSCO “PICCOLO LIDO”. I TITOLARI: “SIAMO IN ATTESA DELLA SANATORIA”

Home Imperia

Fa discutere in città il caso dei chioschi chiusi dall’amministrazione comunale per via delle irregolarità edilizie. Oltre a
“La Rabina”, “U Tecciu de Ma” e “Miranda”, anche il chiosco “Piccolo Lido”, sito in Spianata Borgo Peri, risulta chiuso per…

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

13128675_703887286417289_949297015_o

Fa discutere in città il caso dei chioschi chiusi dall’amministrazione comunale per via delle irregolarità edilizie. Oltre a “La Rabina“, “U Tecciu de Ma” e “Miranda“, anche il chiosco “Piccolo Lido”, sito in Spianata Borgo Peri, risulta chiuso per problemi di natura urbanistica.

In realtà, la struttura ha le serrande abbassate già da diverse settimane. Il Comune di Imperia, infatti, ha contestato le irregolarità edilizie nell’inverno scorso, avviando il provvedimento di sospensione della licenza commerciale.

I titolari del chiosco hanno così presentato una sanatoria, già approvata dagli uffici comunali e ora al vaglio della Sovrintendenza (in quanto la struttura sita in zona sottoposta a vincolo). La Sovrintendenza ha 90 giorni per dare il proprio consenso. Una volta ottenuto il via libera, il Comune di Imperia concederà la sanatoria ai titolari, che potranno riaprire.

“I 90 giorni sono quasi scaduti – ha spiegato a ImperiaPost il titolare del chiosco “Piccolo Lido” Andrea De Rose – Attendiamo il via libera della Sovrintendenza, poi finalmente potremo riaprire. La speranza è di poter riaprire, salvo complicazioni, entro la fine di maggio, primi di giugno. Si tratta di problematiche non eccessivamente complesse, per questo siamo fiduciosi. Non vediamo l’ora di poter riaprire”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!