IMPERIA. CRISI AGNESI. IL LEADER DELLA LEGA SALVINI: “L’UNICO IMPEGNO CHE MI POSSO PRENDERE E` QUELLO DI…”/L’INTERVISTA

Home Imperia

13282369_713013218838029_1043195175_o

Nel corso della propria visita a Diano Marina per sostenere la candidatura a Sindaco di Giacomo Chiappori in vista delle elezioni comunali del prossimo 5 giugno, Matteo Salvini è tornato a parlare della questione Agnesi.

Il leader della Lega, lo ricordiamo, aveva avuto un confronto con i lavori dello storico pastificio il 17 maggio 20156 in occasione della sua visita a Imperia. Lavoratori che in questi giorni stanno protestando con scioperi e presidi contro la decisione dell’azienda di chiudere lo stabilimento a fine dicembre 2016.

Rispondendo a una nostra domanda sulla crisi Agnesi, Salvini ha risposto:

“Per quanto concerne il Parlamento Europeo, da Parlamentare dico con la morte nel cuore che non credo si possa aiutarli. Abbiamo fatto tutte le battaglie possibili e immaginabili sul ‘Made in Italy’, ma ce le hanno sempre cassate. Quindi per onestà devo dire che qualche battaglia, qualche crisi aziendale l’abbiamo risolta, altre le abbiamo perse. Io capisco che i lavoratori della solidarietà se ne facciano poco, ma io potrò tornare a incontrarli.

Ci siamo mossi in Regione, ci siamo mossi a livello Parlamentare. Sul tavolo del Ministero dello Sviluppo Economico ci sono alcune centinaia di crisi aziendali ferme. Qua il Ministro si è dimesso, poi ne è arrivato un altro, è cambiato lo staff. Quello che mi posso impegnare a fare è tornare a rompere le scatole a Calenda, che è il nuovo Ministro, perché il dossier Agnesi non sia l’ultimo a essere esaminato per motivi di tempo. Ce la metto tutta, poi non sono in grado di dire faccio miracoli, perché purtroppo dall’opposizione non sono in grado di farli”.