25 Giugno 2024 11:44

Cerca
Close this search box.

25 Giugno 2024 11:44

IMPERIA SCENDE IN PIAZZA CONTRO LE MAFIE E IL TERRORISMO. MARTEDÌ 19 LUGLIO LA FIACCOLATA DI “LIBERA” / IL PROGRAMMA

In breve: La fiaccolata in memoria delle vittime innocenti di mafia e a sostegno di tutti coloro che operano in ogni ambito, politico, economico-lavorativo e sociale per difendere la pace, la giustizia e la legalità.

PicMonkey Collage (17)

Martedì 19 luglio, a 24 anni dalle stragi di Capaci e Via D’Amelio, in cui morirono Falcone, Borsellino e gli uomini e le donne delle loro scorte, per la IV volta a Imperia, Libera e il Consiglio Comunale dei Ragazzi organizzano la fiaccolata in memoria delle vittime innocenti di mafia e a sostegno di tutti coloro che operano in ogni ambito, politico, economico-lavorativo e sociale per difendere la pace, la giustizia e la legalità.

Parteciperà Maria Rosaria Costa, la vedova di Vito Schifani, agente della scorta di Giovanni Falcone, morto a Capaci il 23 maggio 1992; la giovane donna che col suo dolore e il suo atto d’accusa pronunciato ai funerali di Palermo contro i mafiosi “Vi perdono, però vi dovete inginocchiare” richiamò tutto il popolo italiano ad assumersi le proprie responsabilità in nome della giustizia.

“In queste dolorose giornate,- dichiara Maura Orengo – in cui, senza tregua e in tutto il mondo, la violenza e le ingiustizie mietono vittime innocenti, le angoscianti notizie che ci arrivano da Nizza ci ricordano ancora una volta che siamo tutti coinvolti! A un centinaio di chilometri da noi, una città in festa vede le proprie strade disseminate di 84 vittime, tra le quali molti bambini. A metà strada tra noi e loro, i campi dei migranti richiamano alla nostra memoria le immagini delle migliaia di profughi che muoiono nelle acque del Mediterraneo. La fiaccolata di martedì sarà dedicata alla memoria di tutte le vittime innocenti e all’impegno per la pace, la giustizia e la dignità di ciascuno. Facciamo sì che a chi ci governa, in Italia, in Europa e nel mondo, giunga da tutti i cittadini e in particolare dai nostri giovani, dai loro sogni generosi e dalle loro speranze, un richiamo ai valori e alla riflessione affinchè odio e vendetta, profitto di pochi, singoli e lobbies non prevalgano ma”i.

I ragazzi del Consiglio Comunale dei Ragazzi invitano i giovani imperiesi a partecipare e scrivono: “Amiamo la vita perchè siamo giovani e pieni di speranza. Grazie alla nostra esperienza nel Consiglio Comunale dei Ragazzi che ha collaborato in questi anni con Libera, abbiamo imparato ad amare anche la giustizia e la legalità senza le quali la vita di tutti noi non avrebbe senso”

Ines Fatnassi, referente del Presidio G.Montalbano: “Martedì sarà un’occasione per ricordare tutte le vittime innocenti, soprattutto quelle che in questi giorni sono nel mirino di assassini senza scrupoli. Sarà per noi giovani un modo per far capire che siamo una risorsa per il futuro e che continueremo questa lotta in nome della giustizia e dell’umanità!”Rita Cersosimo, Referente del Presidio Rita Atria scrive dall’Inghilterra : “Il 14 luglio di più di 200 anni fa il popolo francese acclamava la libertà, l’uguaglianza, la fratellanza. Nello stesso giorno questi sogni, questi desideri, questi valori fondanti che ogni società dovrebbe avere sono stati infranti con un atto tanto abominevole quanto insensato. Non sono in Italia ma oggi più che mai mi sento parte di tutti i paesi del mondo: in ognuno qui, nell’aria, si sente che qualcosa manca a noi giovani, probabilmente i tre valori riportati prima, ma forte è il desiderio di farli prevalere ancora.”Programma della manifestazione:
Ore 20: Piazza Roma-giochi della legalità a cura della Scuola Media “Cavour” di Ventimiglia
Ore 21: partenza da Piazza Roma.
Ore 22: dopo il saluto delle autorità interviene: Maria Rosaria Costa Schifani
Presentano Luciano Calzia, Ines Fatnassi, dei Presidi G.Montalbano e Rita Atria di Imperia
Monologhi di Alberto Ponte, Camilla Drocco e Norma Modolo
Musiche di Simone Boi, Leonardo Poli, Alessandro Saglietti
Luci e suoni: Alessandro Saglietti
Si ringraziano le Sorelle Clarisse e il Circolo Parasio per la collaborazione
Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.

Condividi questo articolo: