28 Maggio 2024 10:26

Cerca
Close this search box.

28 Maggio 2024 10:26

IMPERIA.“IMPARIAMO AD AF-FIDARCI”. ALLA BIBLIOTECA LAGORIO IL PROGETTO SULL’AFFIDO FAMILIARE. RISSO:”VOGLIAMO COINVOLGERE LE SCUOLE”/ FOTO E VIDEO

In breve: Presenti in sala il preside Giovanni Poggio, rappresentanti dell'Asl 1 Imperiese e delle Onlus e associazioni del settore.

convegno

Imperia. Grande partecipazione questo pomeriggio alla Biblioteca Civica “Lagorio” per il convegno “Ci vuole una città per crescere un bambino – Impariamo ad AF-FIDarci” promosso dal dipartimento Donna Bambino dell’Asl 1 Imperiese e dal Distretto Sociosanitario 3 Imperiese, in collaborazione con il terzo settore. Presenti in sala il preside Giovanni Poggio, rappresentanti dell’Asl 1 Imperiese e delle Onlus e associazioni del settore.

“È un’iniziativa – spiega l’assessore ai servizi sociali del comune di Imperia e presidente del distretto sociosanitario n. 3 Fabrizio Risso – che portiamo avanti come distretto sociosanitario n.3 in collaborazione con il dipartimento donna-bambino dell’Asl n.1 imperiese con il mondo del 3° settore infatti partecipano la casa famiglia Pollicino, l’associazione “il Cortile” e il consultorio “Profamilia”. Si tratta di un lavoro che sta proseguendo con l’equipe integrata tra distretto e Asl. Stiamo portando avanti tutta una serie di progetti e questo convegno serve per mettere in evidenza tutto il lavoro fatto finora per fare il punto della situazione e per stabilire nuove strategie anche per il futuro. L’obiettivo è quello di coinvolgere le scuole nell’ambito della sensibilizzazione in materia di affido. È l’inizio di un percorso con proficuità con l’aiuto di tutti”. 

https://www.youtube.com/watch?v=lSHD77T8aJs

La promozione dell’affido familiare intende favorire la cultura dell’accoglienza, educando bambini, ragazzi e adulti, alla solidarietà, orientando allo sviluppo di comunità e, in particolare, alle connessioni fra scuola e servizi sociosanitari.L’affido familiare è espressione di valori istituzionali, culturali, sociali perché risponde ad un diritto del bambino, rappresenta un’opportunità di sostegno per la famiglia di origine e di crescita per la famiglia affidataria ed, infine, è un’occasione per esprimere l’attenzione, la competenza e la solidarietà della collettività verso chi fa più fatica.

Le attività del Progetto si sviluppano con quanto già in essere a cura del terzo settore e prevedono una programmazione triennale 2016 – 2019 con momenti di sensibilizzazione, informazione e formazione sul tema, rivolti agli insegnanti delle scuole per l’infanzia e primaria e ai genitori, con attività mirate in aula con i bambini. Per l’anno scolastico 2016/2017 sarà indetto un Concorso di Disegno-Pittura, finalizzato ad individuare il logo per il progetto da utilizzare per una campagna promozionale sul tema dell’affido, che verrà proposta successivamente sul nostro territorio.

[wzslider autoplay=”true” interval=”6000″ transition=”‘slide’” lightbox=”true”]

Condividi questo articolo: