19 Luglio 2024 01:07

Cerca
Close this search box.

19 Luglio 2024 01:07

TENTA DI SFONDARE CON UN PICCONE LA VETRINA DI UN’AZIENDA DI PRODOTTI FARMACEUTICI, 36ENNE ARRESTATO DAI CARABINIERI/I DETTAGLI

In breve: A Sanremo, invece, i Carabinieri sono intervenuti in un bar, dove era stata segnalata la presenza di un soggetto, che in evidente stato di alterazione da alcool, stava infastidendo pesantemente i clienti, insultandoli gratuitamente. All’arrivo dei militari...

carabinieri-arresti

Due arresti da parte dei Carabinieri nelle ultime ore, a Sanremo e Bordighera.

La notte scorsa a Bordighera, alle 3.30, in Corso Italia, un individuo, armato di piccone, stava cercando di sfondare la vetrina di un’azienda produttrice e distributrice di prodotti farma-omeopatici, con l’evidente intento di introdursi nell’esercizio per compiere un furto. Il soggetto è stato notato da una persona residente poco distante, che ha avvertito i Carabinieri ed ha affrontato il ladro, col proposito di interrompere l’attività criminosa. 

Ne è nata una colluttazione, fino all’arrivo dei Carabinieri, che hanno arrestato l’individuo: si tratta di D.B., 36enne italiano, già noto alle Forze dell’Ordine.
Nel corso degli eventi, sia l’arrestato che chi l’ha individuato hanno riportato diverse contusioni ed escoriazioni, fortunatamente non gravi.

A Sanremo, invece, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile sono intervenuti in un bar, dove era stata segnalata la presenza di un soggetto, che in evidente stato di alterazione da alcool, stava infastidendo pesantemente i clienti, insultandoli gratuitamente. All’arrivo dei militari, anziché calmarsi, l’individuo li ha aggrediti ed insultati, tentando anche –invano – di colpirli.

E’ stato quindi arrestato per minaccia e resistenza a pubblico ufficiale: M.D., già noto, sarà processato con rito direttissimo.

“Pur apprezzando l’iniziativa del cittadino la cui pronta collaborazione, nel primo caso, ha consentito di giungere al miglior esito della vicenda – avvertono i Carabinieri – corre l’obbligo di suggerire l’adozione delle più idonee cautele per chi dovesse affrontare certe situazioni: talvolta, purtroppo, esporsi ad un pericolo ha conseguenze più gravi rispetto a quelle della scorsa notte. Valutate, quindi, per non dover affrontare situazioni di potenziale rischio elevato, l’opportunità di telefonare immediatamente al 112 e fornire indicazioni precise e concrete sull’individuazione di chi stia commettendo un reato, ma attendendo comunque – ove possibile – l’intervento delle Forze di Polizia”.

Condividi questo articolo: