IMPERIA. ACCAMPAMENTO DI CLOCHARD AI GIARDINI TOSCANINI NEL CUORE DI ONEGLIA. DE BONIS:”NON CI SONO SOLDI PER AUMENTARE I CONTROLLI, INSTALLEREMO LE TELECAMERE”/IL CASO

Attualità Home

degrado_toscanini

Abbandonati a loro stessi, i Giardini Toscanini versano ancora nel più totale degrado. Nonostante le innumerevoli segnalazioni che si sono susseguite negli ultimi due anni, i giardini, che si trovano nel cuore di Oneglia, si presentano ancora in una condizione di incuria e sporcizia, come più volte denunciato anche nei reportage realizzati dal nostro giornale.

Nel corso del 2016, specialmente, sono state numerose le segnalazioni da parte dei lettori, in cui raccontavano le situazioni di disagio di cui erano stati testimoni: dal ritrovamento di siringhe e sangue sparso a terra, alla presenza di escrementi umani. I livelli di degrado si sono alzati sempre di più, aumentando la pericolosità per la salute e la sicurezza dei cittadini. Nell’agosto dell’anno appena concluso, a causa del timore per l’incolumità dei bambini, sono stati rimossi i giochi dall’assessore Parodi, e, nonostante la posizione centrale dell’area, non sono previsti in tempi brevi lavori per la riqualificazione.

Contattata da ImperiaPost, l‘Assessore all’Arredo Urbano, Maria Teresa Parodi spiega il motivo:Abbiamo deciso di eliminare l’area giochi perchè non era molto utilizzata, data la presenza di altre zone vicine, come l’area di Largo Ghiglia, molto più frequentate. I lavori di riqualificazione ci saranno, ma non a breve, poichè abbiamo dato la precedenza ai luoghi più frequentati. Ho più volte sollecitato gli organi competenti alla sicurezza, per trovare una soluzione alla situazione di pericolosità dell’area, e spero si arrivi al più presto un risultato definitivo”.

La situazione, ad oggi, presenta ancora scenario spaventoso, in particolare con la presenza di rifugi dei senzatetto, con un “barbecue” fai da te, resti di cibo andato a male, bottiglie vuote, piumoni, cartacce, tutto sotto gli occhi della città. Ogni angolo del parco, da tempo, è imbrattato da scritte e cosparso di rifiuti abbandonati, essendo oggetto spesso di atti vandalici, risse e “retate” delle forze dell’ordine per combattere lo spaccio di droga.

È un problema costante ormai, quello dei Toscanini – afferma l‘Assessore alla Polizia Municipale Giuseppe De Bonis – Abbiamo già portato la pratica sul divieto di accattonaggio, ma bisogna parlarne a livello politico, mi riproporrò presto. Posso dire che abbiamo già pianificato negli acquisti, da effettuare con l’ausilio del tesoretto, una telecamera che una volta attivata potrà monitorare, costantemente e efficientemente, la situazione nel luogo. Mi auguro che sia pronta nel giro di un mese. 

Per quanto riguarda i controlli – continua – chiederò al comandante della Polizia Municipale di aumentare i sopralluoghi, anche se, purtroppo non è un problema risolvibile con un semplice controllo. Dedicare due unità operative fisse, una sarebbe insufficiente, purtroppo, sarebbe una follia, dato il numero di personale che abbiamo.

Sicuramente, dato che non siamo l’unica autorità in loco – conclude – auspicherei a creare un tavolo con tutte le altre forze, per programmare controlli più assidui, organizzando le poche risorse che tutti abbiamo”.

 

[wzslider autoplay=”true” interval=”6000″ transition=”‘slide’” lightbox=”true”]