15 Giugno 2024 19:21

Cerca
Close this search box.

15 Giugno 2024 19:21

IMPERIA. “GIORGIO SIAMO TUTTI NOI”. TERMINA CON SUCCESSO IL PROGETTO DI “ANMIL” E “IRFA” DEDICATO AL SUPPORTO PSICOLOGICO DI GRAVI INFORTUNATI SUL LAVORO/I DETTAGLI

In breve: Con la fine di dicembre è terminato il progetto “ Giorgio siamo tutti noi” finanziato da IRFA e ANMIL dedicato al supporto psicologico e al reinserimento professionale di gravi infortunati sul lavoro

anmil_559x419

Imperia. Con la fine di dicembre è terminato il progetto “ Giorgio siamo tutti noi” finanziato da IRFA (Istituto di Ricerca, Formazione e Riabilitazione) e ANMIL ( Associazione Nazionale Mutilati Invalidi sul Lavoro) dedicato al supporto psicologico e al reinserimento professionale di gravi infortunati sul lavoro.

Tutte le attività si sono svolte con il pieno supporto e grazie alla collaborazione della sede Inail di Imperia.
L’intero progetto è stato ideato e realizzato con la collaborazione del dott. Sandro Brezzo.

Il progetto ha preso avvio nel mese di febbraio del 2016 e ha coinvolto 17 infortunati sul lavoro e, in alcuni casi, anche i loro familiari. Successivamente al primo colloquio, 14 persone hanno deciso di aderire al progetto e hanno cominciato il loro percorso psicoterapeutico.

 

Sono state effettuate 133 sedute di psicoterapia individuale ( con il metodo EMDR) da un’ora ciascuna. I colloqui sono avvenuto presso le sedi Anmil di Sanremo e presso la sede Inail di Imperia.

Oltre agli incontri individuali sono state realizzate due incontri serali dal titolo:

  • “L’Emdr come metodologia per migliorare nello sport e per affrontare un evento traumatico”
  • “Introduzione alle tecniche di rilassamento e al loro uso nello sport e nel periodo post infortunio”.

Entrambi gli incontri sono avvenuti presso la sede dell’Associazione “ Integrabili” di Sanremo.

Tutti gli infortunati hanno espresso, in più occasioni, anche pubbliche, il beneficio che hanno ricevuto dalla loro partecipazione al progetto.

Tre i principali obiettivi raggiunti:

  • Informare, tempestivamente, l’infortunato e la sua famiglia degli effetti che un trauma può causare su tutti i membri del nucleo familiare
  • Portare a conoscenza su quali comportamenti è più opportuno adottare per comprendere se e quando un evento traumatico sta producendo ulteriori danni, oltre a quelli già subiti durante l’infortunio
  • Sensibilizzare i lavoratori per far loro comprendere che i disagi psicologici a lungo termine conseguenti a un trauma, non sono inevitabili, ma possono e devono essere presi in carico.

Si ringraziano per la collaborazione:

le sedi nazionali di IRFA (Istituto di Ricerca, Formazione e Riabilitazione) e ANMIL ( Associazione Nazionale Mutilati Invalidi sul Lavoro) in qualità di finanziatori del progetto
la sede Anmil di Imperia
la sede Inail di Imperia
il dott. Sandro Brezzo per aver ideato il progetto e condotto la parte psicoterapeutica

Condividi questo articolo: