Home, Imperia, Sport — 25 marzo 2017 alle 15:23

IMPERIA. BUFERA SULLA RARI NANTES, SOPPRESSO IL NUOTO AGONISTICO. IL COMUNE PRONTO A INCONTRARE I GENITORI. VASSALLO: “VOGLIAMO CHE…”/IL CASO

Il Comune di Imperia ha deciso di vederci chiaro in merito alla valanga di polemiche scaturite a seguito
della decisione della Rari Nantes Imperia di sopprimere il nuoto agonistico per tutte le categorie over 13

di Redazione

comune rari nantes nuoto pallanuoto

Il Comune di Imperia ha deciso di vederci chiaro in merito alla valanga di polemiche scaturite a seguito delladecisione della Rari Nantes Imperia, presieduta da Rodolfo Leone e incaricata dallo stesso Comune di gestire la piscina “Cascione”, di sopprimere il nuoto agonistico per tutte le categorie over 13 e di invitare i giovani a praticare la pallanuoto, piuttosto che il nuoto.

L’assessore allo sport Simone Vassallo, in accordo con il Sindaco Carlo Capacci, ha deciso infatti di convocare una riunione con alcuni genitori dei giovani atleti che praticano nuoto agonistico presso la piscina Cascione.

“Li incontrerò la settimana prossima – commenta a ImperiaPost – L’obiettivo è cercare di avere un quadro chiaro della situazione, per poi incontrare la dirigenza della Rari Nantes e chiedere delucidazioni in merito alle ultime decisioni. Certamente il nuoto è una disciplina importante da tutelare e preservare”.

 

 

 
 
 
POPUPOKLANT