L’IMPERIESE LUCIO CARLI SI SCAGLIA CONTRO MONTEZEMOLO: “ALL’INCONTRO CON OBAMA DOPO LA DISFATTA ALITALIA. DISPIACE, MA QUESTO PAESE NON SI SALVERÀ”/LO SFOGO

Attualità Home

E’ un vero e proprio sfogo, carico di amarezza, quello a cui si è lasciato andare l’imprenditore imperiese Lucio Carli sul proprio
profilo facebook. Oggetto del post, già condiviso da centinaia di persone, l’ex presidente di Confindustria e della Ferrari

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!

18379487_10211172775089159_1513373354_o

E’ un vero e proprio sfogo, carico di amarezza, quello a cui si è lasciato andare l’imprenditore imperiese Lucio Carli sul proprio profilo facebook. Oggetto del post, già condiviso da centinaia di persone, l’ex presidente di Confindustria e della Ferrari, Luca Cordero di Montezemolo, oggi presidente di Telethon, vicepresidente di Unicredit e presidente di Alitalia.

Ed è proprio sulla situazione della compagnia aerea, a un passo dal fallimento, che Carli critica duramente Montezemolo, prendendo spunto dall’incontro tenutosi ieri sera a Milano con l’ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama, cui l’ex presidente della Ferrari ha preso parte insieme ad altri noti imprenditori italiani.

“Ho appena visto al TG1 che all’incontro che l’ex Presidente Obama ha avuto ieri sera a cena con 15 imprenditori italiani era presente anche Luca Cordero di Montezemolo – scrive Carli, Presidente di Onaoo e di Assonautica, consigliere di Federolio, Netcomm e di Cosmetica Italia, nonché Responsabile della Divisione Cosmetica Mediterranea  Forse a tale rendez vous non sarebbe stato il caso di far andare qualche altro industriale di valore superiore e non uno che può essere identificato con la disfatta Alitalia degli ultimi mesi.

Forse non tutti sanno che sui velivoli di Alitalia fanno sfoggio delle bellissime poltrone in pelle, l’azienda che ha fornito tale pelle è, guarda caso, la Frau di proprietà dello stessa Luca Cordero di Montezemolo, oggi venduta ad un fondo, ma di cui Luca detiene ancora una quota.

Voglio sottolineare che non avere un piano industriale per salvare tanti e tanti posti di lavoro, portare al fallimento la nostra compagnia di bandiera, ma preoccuparsi di farci viaggiare seduti su una primaria pelle, mi sembra un’azione molto corretta da parte di Luca Cordero di Montezemolo.

Dopo i Mondiali di Italia 90, con tanti nostri soldi spariti, su cui nessuno ha voluto poi indagare ( mi sembra fosse Scalfaro che avesse a cura tali verifiche), la vicenda Italo concessa proprio al Luca Cordero di Montezemolo, e quindi in concorrenza con la sua presenza in Alitalia, con concorrenza sulla tratta Milano/Roma e tante altri “favori” a lui concessi.

Ora chi consiglierà ad Obama di stare alla larga da tale figura!!!

Noi lavoriamo, rischiamo e fatichiamo tanto anzi tantissimo e poi a tanti e tanti figuri come il Luca Cordero di Montezemolo è concesso di restare sempre a galla e di mantenere il suo posto anzi di andare a cena con Obama e decidere il futuro di noi tutti!!!

Giorno dopo giorno ho la certezza che questo Paese non si salverà e mi spiace per noi che lo amiamo e fatichiamo per lui, ma soprattutto per i nostri figli che eriditano un paese orribile sotto questo punto di vista e non ne hanno colpe.
Bisogna fare qualcosa!!!!”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!