IMPERIA. ECCO COME LO IAT DI PIAZZA DANTE ACCOGLIE I TURISTI:”INGLESE? NON LO PARLIAMO. COMPUTER? NON LO SAPPIAMO USARE”/IL REPORTAGE

Home Imperia

ImperiaPost ha chiesto informazioni allo I.A.T. di Piazza Dante per verificare come la città si sta organizzando in vita della stagione estiva appena cominciata.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

collage_iat_1_rifatto

Ieri è iniziata ufficialmente la stagione estiva e le città si stanno preparando ad accogliere i turisti. A Diano Marina ha aperto lo I.A.T. il cui personale, selezionato appositamente dalle Gestioni Municipali Spa, vanta un curriculum di alto livello, parlando ben 5 lingue (italiano, inglese, francese, tedesco e svedese).

E a Imperia?

Per verificare come si sta organizzando la nostra città in vista dell’estate, ImperiaPost, recandosi direttamente sul posto con alcuni cronisti, ha chiesto informazioni turistiche allo IAT in Piazza Dante. 

“Buongiorno, oggi vengono a trovarci alcuni amici inglesi e staranno per qualche giorno a Imperia – spieghiamo alla signora che ci accoglie una volta entrati nell’ufficio informazioni – Non possiamo stare con loro per impegni di lavoro quindi dovranno visitare la città da soli. Possiamo mandarli qui da lei per avere informazioni dettagliate sulle cose da vedere anche se parlano solo inglese?”

“No, mi dispiace – risponde la signora – Né io né il mio collega parliamo inglese, ci hanno trasferito qui da quando la Biblioteca è chiusa. Sarebbe meglio se riuscisse a venire insieme a loro così può tradurre le informazioni”.

“Purtroppo non ci è possibile – replichiamo – eventualmente ci sono dei depliant in lingua inglese?”

“Guarda, tutto quello che c’è è qui. Poca roba, ma qualcosa in inglese c’è”.

Le chiedo un altro favore, avete un computer? – chiediamo infine – È possibile mandare un email da qui per prenotare un albergo per loro?” 

“Sì, il computer c’è ma io non lo so usare. L’email non la abbiamo, solo depliant”.

Un po’ amareggiati per le risposte ottenute, torniamo in redazione e tentiamo di chiamare i numeri telefonici che si trovano su internet. Telefonando al contatto dell’ufficio I.A.T. di viale Matteotti una voce registrata ci comunica che il numero è inesistente, mentre il contatto dello I.A.T. in piazza Dante risulta irraggiungibile. Inoltre, non esiste nessuna pagina Facebook né alcun sito internet, requisiti indispensabili ormai al giorno d’oggi per promuovere la città.

Ciliegina sulla torta, siamo tornati allo I.A.T. oggi, venerdì 2 giugno, giorno della Festa della Repubblica che apre le porte a un “weekend lungo”, in concomitanza con l‘attesissima Fiera del Libro di 3 giorni, ma abbiamo dovuto constatare che l’ufficio ha le serrande abbassate. Non solo, guardando gli orari, abbiamo notato che, regolarmente, lo I.A.T. rimane chiuso sabato pomeriggio e tutta la domenica, i momenti in cui invece sarebbe più utile che rimanesse aperto. 

Una vera impresa, quindi, per i turisti che dovessero scegliere Imperia come meta delle loro vacanze, riuscirsi ad orientare nella nostra città. Un quadro desolante in controtendenza rispetto alle dichiarazioni degli amministratori comunali che più volte negli ultimi anni hanno sottolineato il desiderio di rendere Imperia una città turistica al pari delle più importanti mete italiane e non.

[wzslider autoplay=”true” interval=”6000″ transition=”‘slide'” lightbox=”true”]

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!