IMPERIA. JAKUB STREGA VIA SAN GIOVANNI CON LA SUA ARPA CELTICA ELETTRICA:”DA 10 ANNI GIRO L’ITALIA E L’EUROPA SUONANDO. MI PIACE LA LIBERTÀ E…”/LA STORIA

Home Imperia

Una melodia tra il classico e il moderno ha invaso le vie di Oneglia. L’artista si chiama Jakub Rizman, 29enne, originario della Slovacchia.

JAKUBARPA

Una melodia tra il classico e il moderno ha invaso le vie di Oneglia. L’artista si chiama Jakub Rizman, 29enne, originario della Slovacchia. Da 10 anni gira l’Italia e l’Europa esibendosi con la sua arpa celtica elettrica per far conoscere la sua musica e ieri si trovava in via San Giovanni, apprezzato da tutti i passanti.

Dopo aver incontrato Nicolas e il suo sassofono, ImperiaPost ha conosciuto Jakub, che ha raccontato volentieri la sua storia.

“Suono un’arpa celtica in versione moderna, elettrica – spiega – che permette di suonare diversi generi di musica non solo la musica classica o celtica, ma anche pop, rock, swing. Ho studiato al conservatorio di Bratislava e poi sono venuto a vivere in Italia, precisamente a Bari, perché adoro questo paese. Allo stesso tempo però non mi fermo mai, sono sempre in viaggio.

Sono qui perché ho una carissima amica a Oneglia e poi perché la Liguria mi piace tantissimo – continua – perché ci sono le montagne, c’è il mare, ci sono le vostre piazze dove mi posso esibire. Sono della Slovacchia e giro l’Italia perché mi piace tanto, ma ogni tanto vado anche in Austria, Slovacchia, Repubblica Ceca. Mi piace viaggiare, far conoscere la mia musica, farmi pubblicità, conoscere nuovi posti, nuova gente. 

Per fare qualche esempio, nel 2014 mi sono esibito insieme a 4 musicisti di strada e a 5 musicisti dalla filarmonica della Scala di Milano durante il progetto Music Streets. In altri occasioni mi sono esibito al Teatro politeama ad Adria, al Teatro Traetta a Bitonto, al Castello estense a Mesola, alla Mostra Expoarte a Molfetta, al Borgo d’autore a Venosa e alla manifestazione Smile Circus.

I miei progetti per il futuro? Suonare – conclude – Non mi importa se per strada o sul palco, quello che mi piace è suonare. Ho anche registrato due cd a mie spese, con canzoni sia classiche sia moderne. Suono anche spesso per matrimoni, presentazioni di libri, feste, mostre. Faccio concerti come solista o in gruppo. Quello che mi piace della strada, però, è che sono libero. Decido io cosa, quando e quanto suonare”. 

[wzslider autoplay=”true” interval=”6000″ transition=”‘slide'” lightbox=”true”]

Segui Imperiapost anche su: