IMPERIA. CONSIGLIO COMUNALE, IL COMMENTO DI ENERGIE PER L’ITALIA:”LA DISCUSSIONE SUL BILANCIO SOCIALE NON CI HA CONVINTO PER NIENTE”

Attualità Home

L’iniziativa della Giunta ha sottovalutato che la pubblicazione a cose fatte si sarebbe prestata alle accuse di una operazione pre-elettorale a spese dei cittadini

Schermata 2017-10-28 alle 12.09.46

“La discussione nel Consiglio Comunale sul bilancio sociale non ci ha convinto per niente – commentano così i Consiglieri di Energie per l’Italia il Consiglio Comunale di giovedì scorso.

“L’iniziativa della Giunta ha sottovalutato che la pubblicazione a cose fatte si sarebbe prestata alle accuse di una operazione pre-elettorale a spese dei cittadini e ha penalizzato uno strumento amministrativo il cui scopo è evidenziare gli effetti sociali di una gestione politica.

Anche noi – continuano – come singolo Gruppo consiliare avremmo voluto essere coinvolti in un dibattito prima della diffusione del bilancio fatto e stampato.

Ma – a differenza di tutti quanti sono intervenuti – non abbiamo sparato sul bilancio sociale, che è un documento importante e serve a qualificare nell’ ottica della trasparenza i rapporti tra Amministrazione e cittadini.

Il nostro Gruppo – aggiungono – si aspettava commenti più equilibrati, anche dalle opposizioni, che si sono limitate a negare il valore del documento leggendolo in modo settoriale o evidenziando palesi errori di stampa. In una Città carica di problemi, talvolta ereditati da Giunte precedenti , chiunque abbia un ruolo politico – amministrativo dovrebbe partecipare in modo più costruttivo , anche in prospettiva futura.

Avremmo anche apprezzato più coraggio da parte dell’amministrazione , con maggiori indici di valutazione in modo da evidenziare attraverso un’autocritica costruttiva le basi di un futuro percorso nell’ottica del rilancio della città.

Lo strumento “bilancio sociale” è sicuramente valido  – concludono – e richiede notevole competenze nella redazione, ma anche noi abbiamo riserve sull’importo speso , sul ridotto numero di copie stampate e sul metodo di diffusione del testo (la diffusione con supporto digitale sicuramente sarebbe stata più economica ) ; del resto il ” gioco ” delle parti non ci è piaciuto e per tali motivi abbiamo deciso di astenerci”.

Segui Imperiapost anche su: