Attualità, Cultura e manifestazioni, Home — 1 febbraio 2018 alle 07:34

“CUOCHI D’ITALIA”. TERMINA L’AVVENTURA DELLO CHEF IMPERIESE ROBERTO ROLLINO. TRADITO DAI “FRIARIELLI”/ECCO COME È ANDATA

È finita l’avventura dello chef imperiese Roberto Rollino a “Cuochi d’Italia”, il programma dedicato alla cucina condotto da Alessandro Borghese che vede come protagoniste le cucine tipiche delle regioni italiane.

di Redazione

gbgfr

È finita l’avventura dello chef imperiese Roberto Rollino a “Cuochi d’Italia”, il programma dedicato alla cucina condotto da Alessandro Borghese che vede come protagoniste le cucine tipiche delle regioni italiane. Giudici d’eccezione gli chef Gennaro Esposito e Cristiano Tomei.

Dopo aver affrontato e sconfitto lo chef della regione Calabria, conquistando i giudici con i piatti “Pansotti al sugo di noci” e “Cavatelli con broccoli e peperoncino”, Rollino, chef del rinomato Ristorante La Femme di San Bartolomeo al Mare, ieri sera ha sfidato la Campania.

La gara si è leggermente modificata rispetto al primo turno. Si partiva sempre da un ingrediente della tradizione regionale da preparare con l’aggiunta di una decina di ingredienti scelti dai due giudici, sempre tra i prodotti tipici della regione di provenienza del cuoco concorrente.

Gli ingredienti scelti dai giudici sono stati olive taggiasche, pinoli, carciofi, coniglio, trombette, alici, gambero, borragine, corsetti e farina di ceci. Per quanto riguarda la Liguria, è stato scelto come ingrediente principale la “prescinseua”, mentre per la Campania i “friarielli”.

Nella prima manche Rollino ha conquistato 15 punti (prendendo un 8 e un 7), superando la collega che ha totalizzato 12 punti (prendendo due 6). Nella seconda manche, invece, cucinando i friarielli, Rollino non ha convinto i giudici, prendendo due 4, mentre la chef campana ha guadagnato in totale 13 punti. 

Rollino ha quindi dovuto abbandonare la cucina di “Cuochi d’Italia”, tornando a casa però soddisfatto del risultato raggiunto.