IMPERIA. GLI YOUTUBER DI “CASA SURACE” OSPITI ALL’ISTITUTO RUFFINI. RISATE, DIVERTIMENTO E RIFLESSIONI SULLA DISABILITÀ CON I DRUM THEATRE/FOTO E VIDEO

Cultura e manifestazioni Home

Grande entusiasmo all’Aula Magna dell’ I.I.S. Ruffini per l’assemblea d’istituto che ha visto la straordinaria partecipazione dei ragazzi di Casa Surace e del gruppo musicale “Drum Theatre” di Torino

27707302_10213494118361290_1335292987_o

Grande entusiasmo all’Aula Magna dell’ I.I.S. Ruffini per l’assemblea d’istituto che ha visto la straordinaria partecipazione dei ragazzi di Casa Surace e del gruppo musicale “Drum Theatre” di Torino, per una giornata all’insegna della sensibilizzazione verso la disabilità.

Gli YouTuber di Casa Surace hanno intrattenuto i ragazzi con risate, spirito partenopeo e un messaggio di inclusione e condivisione. In particolare, hanno portato il loro “pacco da giù”, ossia il classico pacco che le “mamme del sud” preparano per i figli “fuori sede” che vanno a studiare all’università in un’altra città. Questo pacco lo stanno riempiendo poco alla volta partendo da Napoli, in direzione Festival di Sanremo, collezionando prodotti tipici e regali da ogni regione italiana, per testimoniare che l’Italia è una ed è unita.

Il gruppo ha deciso di far visita alla scuola poiché gemellato artisticamente con la band Drum Theatre, formata, per loro stessa definizione, da persone abili e diversamente uguali, che ha animato la giornata con incredibili esibizioni musicali, tra l’entusiasmo degli studenti.

CASA SURACE

“Il “pacco da giù” si sta avvicinando a Sanremo, si sta riempiendo. L’abbiamo portato vuoto e lo stiamo riempiendo con tutte le storie, le caciotte, i salami che ci portano i nostri fan e chi ci ascolta. Ci servono altri 7/8 pacchi.

Siamo dei veterani del Festival di Sanremo, andiamo tutti gli anni, ci piace proprio partecipare, cantare, non riusciamo a vincere purtroppo. Sto scherzando ovviamente. È la prima volta al Festival di Sanremo e sono anche un po’ emozionato, mi fa piacere.

Siamo tutti amanti della musica e inoltre è il festival dove si riunisce veramente l’Italia intera. Durante il nostro viaggio vogliamo far capire che l’Italia è veramente unita, nord e sud non esiste. Basta che si mangia e si canta. Il Festival della Canzone Italiana è per antonomasia Sanremo.

Consegneremo direttamente il pacco a Claudio Baglioni, se non ci arrestano alla dogana con la caciotta calabrese, penso che sia illegale attualmente in 36 paesi.

Tutto pronto per il Festival, abbiamo messo l’acqua, stiamo aspettando che bolle e buttiamo la pasta tra poco”.

Drum Theatre

Ci ha spinto qua la bellezza, abbiamo iniziato a suonare parlando della bellezza e abbiamo finito con la bellezza, con un bellissimo abbraccio comune con 200/300 ragazzi. È stato bellissimo.

Noi frequentiamo e facciamo spesso queste cose e qui a Imperia è stato particolarmente bello.

Il progetto Drum Theatre è una realtà nata nel 2004 ed è partita così per gioco da delle semplici lezioni di batteria. È arrivato Francesco, sono arrivato io e altri ragazzi che sono andato e sono venuti. La formazione è arrivata a stabilirsi a 9 elementi.

Qua oggi c’è una piccola congregazione che è venuta a rappresentare i Drum Theatre assieme ai ragazzi di “Casa Surace”. È stata un’esperienza bellissima, questo gruppo arriva al suo apice durante Italia’s Got Talent nel 2013, fino al palco del Papa.

Stiamo girando l’Italia e promuoviamo un bellissimo messaggio di inclusione e vogliamo soprattutto che i giovani siano inclusi in questo messaggio perchè è importante che anche loro seguano queste realtà”.

[wzslider autoplay=”true” interval=”6000″ transition=”‘slide'”]

Segui Imperiapost anche su: