Home, Imperia — 28 febbraio 2018 alle 16:30

IMPERIA. CASO RIFIUTI. L’EX CONSIGLIERE RUSSO REPLICA ALLA MEZZERA (PD):”HO AGITO SEMPRE CON COERENZA E TRASPARENZA, VOI…”

Così, con una nota stampa, l’ex consigliere comunale Antonio Russo in merito alle dichiarazioni della capogruppo del PD Gianfraca Mezzera

di Redazione

collage_russomezzerapd

“Che il PD attraverso il suo capogruppo senta il bisogno di giustificare la sua in/azione politica sul tema dei rifiuti attaccandomi, aggiunge, ulteriore confusione al ruolo svolto dallo stesso in questa legislatura. Purtroppo l’agire “a propria insaputa” sta diventando un modus operandi trasversale a tanti politicanti locali”Così, con una nota stampa, l’ex consigliere comunale Antonio Russo in merito alle dichiarazioni della capogruppo del PD Gianfraca Mezzera.

“In 2 anni l’unica attività svolta dal suo assessore è stata quella di inseguire prima per ostacolare poi l’attività del GDL Rifiuti Zero. Questo nonostante il fatto che la delega all’ambiente fosse stata assegnata ben dopo l’istituzione, da parte del sindaco Capacci, del GDL RZ e nonostante io abbia fatto sempre di tutto per collaborare nell’estremo interesse dei cittadini.

Gli ho fatto conoscere il mondo Rifiuti Zero accompagnandolo a visitare Capannori (LU) dove, forse, ha appreso incontrando il sindaco e l’assessore (del PD) gli effetti delle buone pratiche derivanti della strategia Rifiuti Zero.

Tramite il sottoscritto è venuto in contatto con Rossano Ercolini (presidente di Zero Waste Europe e di Zero Waste Italy) e Enzo Favoino (presidente del comitato scientifico di Zero Waste Europe) con il quale è stato avviato il progetto del Porta a Porta curato poi dalla Scuola Agraria del parco di Monza.

Quello che forse lo ha maggiormente “preoccupato” è stata la campagna di sensibilizzazione realizzata dal GDL RZ durante la Festa di San Giovanni del 2016 . Lì il GDL ha dimostrato che la strategia Rifiuti Zero era l’unica soluzione praticabile, la raccolta differenziata è stata portata all’80% dato mai raggiunto e purtroppo difficilmente raggiungibile a Imperia.

Tutto ciò non è servito a renderlo proattivo sul tema, evidentemente il nostro attivismo gli dava fastidio, gli faceva ombra. Da quel momento siamo stati messi da parte e ostacolati in ogni modo tanto che alla fine ho deciso di dimettermi da coordinatore del GDL stesso.

La sua gestione “liberata” dalla mia presenza ha prodotto i risultati che sono sotto gli occhi di tutti e che spero i cittadini Imperiese sapranno prossimamente giudicare. Da parte mia ritengo di avere agito sempre con coerenza e trasparenza.
Con coerenza, dimettendomi sia da coordinatore del GDL RZ che da consigliere comunale nel momento in cui sono venuti meno i presupposti di una mia ulteriore permanenza in seno a quei consessi.

Con trasparenza esponendo pubblicamente tutti i fatti senza nulla omettere, anche quei fatti che avrebbero potuto essere usati meschinamente contro di me, come puntualmente accaduto.

Lo so che questi sono termini a voi poco noti, termini con i quali avete poca dimestichezza e praticità, ma non ci posso fare niente questo è un vostro problema, non mio.

P.S. Cara Mezzera visto che il PD non ha problemi a confrontarsi con chiunque perché con lo facciamo in modo propositivo con i cittadini? Suggerisco il tema :’Tempi e modi per raggiungere il 70% di raccolta differenziata a Imperia’”

 
 
 
POPUPOKLANT