Home, Imperia — 28 febbraio 2018 alle 17:04

IMPERIA. DON ANTONELLO TRASFERITO AD ALBENGA. LA SOLIDARIETÀ DELLE MAESTRE DI PIANI:”UN PUNTO DI RIFERIMENTO, LASCERÀ UN GRANDE VUOTO”/LA LETTERA

Gli insegnanti e il personale ATA delle scuole dell’infanzia e primaria di Piani in merito al trasferimento del parroco Don Antonello Dani dalla parrocchia di Piani agli uffici della Curia di Albenga

di Redazione

bscbvefxd

“Gli insegnanti e il personale ATA della Scuola dell’Infanzia e della Scuola Primaria di Piani, viste le ultime vicende che hanno interessato Don Antonello Dani, ad oggi parroco di Piani, desiderano esprimere pubblicamente la loro solidarietà e il loro appoggio ad un sacerdote che ha dimostrato in questi anni di essere una persona attenta e presente nei confronti di tutta la comunità, in particolare quella scolasticaGli insegnanti e il personale ATA delle scuole dell’infanzia e primaria di Piani in merito al trasferimento del parroco Don Antonello Dani dalla parrocchia di Piani agli uffici della Curia di Albenga.

“I nostri due plessi, essendo dislocati in una zona periferica di Imperia, si sono trovati spesso da soli a dover affrontare situazioni problematiche, l’unico aiuto che non è mai mancato è stato quello di Don Antonello, che è diventato negli anni un vero e proprio punto di riferimento per tutti noi.

Quando una decina di anni fa, i bambini si sono trovati senza i locali della mensa, il parroco ha messo prontamente e gratuitamente a disposizione il salone parrocchiale, comprando sia la stufa che il pellet per tenerli al caldo per un intero anno.

Il plesso della scuola primaria ancora oggi riesce a fare attività motoria grazie all’intervento di Don Antonello, che è riuscito, facendo cambiare il progetto originario della costruzione dei locali della mensa, a far aggiungere una terrazza attrezzata a tale scopo.

Ogni anno la scuola utilizza gratuitamente gli spazi della parrocchia (chiesa e campo sportivo) per concerti e attività ludico-motorie, a ciò si aggiungono le costante fornitura di arredi, banchi, librerie, sussidi e materiali didattici che don Antonello ha sempre voluto donarci per migliorare la vita scolastica di tutti.

Tutto questo supporto “materiale” è stato molto importante per noi, ma vogliamo sottolineare che ancora più importante è stato il costante appoggio morale, la cura, l’attenzione e il sincero e pronto interessamento di Don Antonello verso tutte le persone (famiglie, bambini, maestri e bidelli) che negli anni hanno gravitato intorno alla scuola; il suo sostegno, la sua energia e tenacia, ci hanno rincuorato e spronato quando ne avevamo bisogno.

Don Antonello non si è mai tirato indietro ogni qualvolta gli è stato chiesto aiuto, forse questa sua totale apertura ha creato alcuni fraintendimenti, che però non vanno ad intaccare la persona generosa e presente che ha dimostrato di essere.

Pensiamo con tristezza che noi e tutta la comunità di Piani verremo a perdere una figura molto importante che lascerà un vuoto difficile da colmare”.

 
 
 
POPUPOKLANT