Elezioni comunali 2018, Home — 14 maggio 2018 alle 15:39

ELEZIONI 2018: “IMPERIA DI TUTTI IMPERIA PER TUTTI” PRESENTA LA LISTA A SOSTEGNO DI GUIDO ABBO SINDACO. “CONOSCIAMO BENE LE PROBLEMATICHE ATTUALI E…”/FOTO E VIDEO

Sono stati presentati ufficialmente i 32 candidati inseriti all’interno della lista “Imperia di Tutti Imperia per Tutti” a supporto di Guido Abbo, candidato sindaco alle prossime elezioni comunali di Imperia, nella coalizione di centrosinistra.

di Redazione

imperia-di-tutti-imperia-per-tutti-guido-abbo-elezioni-imperia

Sono stati presentati ufficialmente i 32 candidati inseriti all’interno della lista “Imperia di Tutti Imperia per Tutti” a supporto di Guido Abbo, candidato sindaco alle prossime elezioni comunali di Imperia, nella coalizione di centrosinistra. Si tratta della quarta lista, oltre a quella civica “Imperia al Centro”, a quella del Partito Democratico e quella di Laboratorio per Imperia.

Tra i nomi in lista con Imperia di Tutti Imperia per tutti spiccano quelli di Nicola Podestà, assessore in carica, Roberto Saluzzo e Riccardo Ghigliazza, consiglieri comunali in carica, di Claudio Luppi (coordinatore del movimento), di Pier Paolo Ramoino (segretario cittadino del Partito Socialista) e di Marco Ascheri (avvocato, ex Sindaco di Dolcedo).

L’intervista a Fabio Natta

“La lista del movimento Imperia di Tutti Imperia per Tutti , che è un movimento civico che nasce 6 anni fa dall’incontro di varie esperienze e che oggi ci ripropone ai cittadini. Unica lista civica a replicare, le altre purtroppo si sono tutte disciolte sia da una parte che dall’altra, la nostra invece è rimasta in piedi come movimento, con il nucleo originario e ha saputo anche, parlando con la città e con i cittadini, crescere, implementarsi e aggiungere forze nuove.

Una lista che si contraddistingue da una fortissima presenza femminile, 18 candidate a fronte di 14 di sesso maschile, proprio nella tradizione del nostro sentire che è quello della partecipazione più ampia possibile e dell’inclusione. Tanti giovani, tanti progetti e alcune cose già fatte, altre da fare nello spirito del lavorare insieme, nel fare squadra, assieme ovviamente al candidato sindaco che ben interpreta molti se non tutti il sentire e il modo di essere di questo movimento, che è quello di allargarsi agli altri, condividere, includere e vedere l’altro come un collaboratore e non come un avversario o un nemico.

È una città che ha bisogno di lavorare insieme e noi traguardiamo questo obiettivo, quello di lavorare insieme, quello di guardare avanti. È una città che si deve proiettare nel futuro, ha i suoi problemi, sono anche gravi, però crediamo che Imperia abbia delle risorse a cominciare dai suoi cittadini.

Se lavoriamo insieme, se adottiamo la politica del confronto e della serietà, dell normalità, di fare un passo alla volta, del considerare tutte le cose come cose importanti, credo che questa città possa avere davvero un buon futuro”.

Franco Manti

Vedere andare avanti Ghigliazza, Roberto Braganti e altri giovani, qualcun altro che non conoscevo come Rivoli, Pellitteri, questo mi ha dato una fiducia importante.

Oggi è rafforzatissimia perchè girando per la città sto sentendo dei giudizi molto positivi sulla composizione della lista, sul tipo di rappresentazione della società di Imperia e da questa lista.

Cosa vuol dire guardare avanti? Guardare avanti vuol dire che questa città non deve essere condannata all’eterno ritorno dell’eguale. Noi abbiamo delle liste che ci fanno ritornare al solito eguale. A questo punto la caratterizzazione che ha la nostra lista, ma anche la nostra coalizione e il nostro candidato sindaco è proprio quello di cercare di fare in modo che non vi sia questo eterno ritorno all’eguale , ma con delle proposte ben precise che hanno carattere innovativo e di sviluppo per la nostra città, che la politica ha un senso senso se riesce a generare benessere fiducia”.

Guido Abbo

“Il percorso che ho fatto in questi 5 anni è un percorso umano e straordinario. Sono entrato come amministratore e sono uscito come politico. Politico nel senso non soltanto di saper fare i conti, che è il mio mestiere, non soltanto capire come quei numeri influenzano la città, ma anche interagire con le persone.

Quando guardo i numeri, quando vedo i bilanci, vedo in controluce dietro le persone che lavorano. Credo fermamente che il denaro non sia ricchezza, il denaro è una misura, la ricchezza è il lavoro, è la produzione di valore.

Il valore che tutti noi andiamo a costruire quando produciamo qualcosa, che sia cultura, che siano patate tirate fuori da un campo, che siano servizi. Qualunque tipo di valore. Qualunque tipo di sforzo va a mettere ordine nella naturale entropia dell’universo , quello io lo chiamo valore e il denaro è la misura di quel valore che viene prodotto.

Una delle liste della mia coalizione, una lista che per me è di esempio perchè è una lista che ci ha accompagnato in tutto il percorso amministrativo degli ultimi 5 anni. È una lista civica ma con una forte componente anche politica ideale, è una lista che riesce ad unire le due componenti.

Io rivendico il fatto che serva una componente civica per l’efficienza dell’azione amministrativa, e serva una componente politica per riuscire a dar senso di appartenenza e connessione con il tessuto sociale.

La lista di Imperia di Tutti Imperia per Tutti ha dimostrato di saper unire queste due diverse anime, sono sicuramente compagni di viaggio che io apprezzo molto e quindi abbiamo quattro belle squadre. Siamo secondo me molto concentrati e molto determinati”.

Roberto Saluzzo

“La nostra prospettiva è quella di guardare avanti, siamo soddisfatti di alcune cose che sono state fatte. Speriamo di riuscire a portare avanti e a compimento altre che sono ancora in itinere.

Da oggi inizia anche per noi la campagna elettorale vera e propria, il mio obiettivo ora sarebbe quello di fare un confronto più che sulle cose da fare , sul come farle. Entrare quindi nel merito dei problemi, non soltanto elencarli ma descrivere come vogliamo e come intendiamo risolverli.

Possiamo lasciar scegliere il campo agli alti, abbiamo il vantaggio di conoscere meglio le problematiche attuali dell’amministrazione. I temi semi tanti, dalla viabilità, alla ciclabile, al bilancio.

Sulla ciclabile secondo me sono state spese migliaia di parole, tutti se ne prendono il merito, pochi hanno capito che il fatto che ci sia una pista ciclabile è veramente secondario, perchè in realtà si tratta del bando periferie.

In questi 5 anni una delle cose che è andata meno bene sicuramente è la comunicazione, le cose che invece sono andate molto bene, a mio giudizio, c’è stato veramente un cambio di passo.

Carlo Capacci, una brava persona, ha fatto un ottimo lavoro su tanti argomenti, i grandi problemi affrontati dall’amministrazione uscente non sono da Capacci , ma con l’aiuto di tutta l’amministrazione. Dalla gestione del porto che stava per chiudere alla gestione dell’appalto Tradeco che era una cosa folle e che sono state gestite in maniera ottima direi”.

Claudio Luppi

“Sono orgoglioso, queste persone hanno scelto di aderire ad un progetto al quale io e tanti dei miei amici, dei miei compagni di viaggio, abbiamo aderito anni fa.

Pensare che queste persone abbiano scelto di fidarsi di Imperia di Tutti e di guardare avanti perchè credono in una città diversa, credo che questo sia il riconoscimento più grande per il lavoro che abbiamo fatto. Li ringrazio personalmente uno ad uno tutti insieme e vi saluto a augurarvi di guardare avanti e di rivederci presto”.

Imperia di Tutti Imperia per Tutti: ecco tutti i candidati

  • Laura Amoretti, 49 anni, dipendente provinciale e consigliere di parità provinciale e regionale;
  • Daniele Abdishahi, 22 anni, lavoratore dipendente;
  • Marco Ascheri, 45 anni, avvocato, già Sindaco di Dolcedo;
  • Esmira Berisha, 19 anni, studentessa;
  • Roberto Braganti, 28 anni, mediatore culturale;
  • Paola Consiglio, 52 anni, insegnante;
  • Lorena De Nardi, 34 anni, maestra di musica;
  • Elio Donzella, 63 anni, pubblicitario;
  • Oltiana Dulluku, 30 anni, patrocinatore legale;
  • Valeria Erbecca, 51 anni, impiegata;
  • Elisabetta Esposito, 27 anni, medico;
  • Salvatore Falletta, 60 anni, imprenditore;
  • Sabrina Fasano, 50 anni, commessa;
  • Alessandro Feola, 18 anni, studente;
  • Riccardo Gigliazza, 34 anni, consigliere comunale uscente;
  • Valentina “Titti” Guasco, 53 anni, commessa;
  • Alessia Lanteri, 26 anni, commessa;
  • Vincenza Giovanna Lumbardu, 61 anni, pensionata;
  • Claudio Luppi, 41 anni, impiegato;
  • Giulia Maccario, 26 anni, ostetrica;
  • Federica Natta, 40 anni, insegnante;
  • Antonio Pellitteri, 37 anni, educatore;
  • Nicola Podestà, 71 anni, assessore uscente;
  • Pier Paolo Ramoino, 64 anni, pensionato;
  • Vincenzo Rivoli, 36 anni, insegnante;
  • Giorgia Ruscello, 48 anni, infermiera;
  • Roberto Saluzzo, 48 anni, architetto, consigliere comunale uscente;
  • Antonietta Semeria, 81 anni, pensionata;
  • Samantha “Sam” Sottile, 21 anni, studentessa;
  • Antonella Viale, 61 anni, traduttrice;
  • Vincenzo Zumbo, 38 anni, insegnante;
  • Manuela Zunino, 48 anni, commessa;
 
 
 
POPUPOKLANT