Elezioni comunali 2018, Home — 8 giugno 2018 alle 11:25

ELEZIONI IMPERIA 2018: ALESSANDRO TASSARA (LEGA) INTERVIENE A TUTELA DELLE FASCE DEBOLI. “LAVOREREMO PER DARE DIGNITÀ A TUTTI”

Alessandro Tassara, candidato alla carica di consigliere nelle fila della Lega (a sostegno di Luca Lanteri Sindaco) fa una analisi dei dati relativi alle fasce deboli

di Redazione

Foto Alessandro Tassara - Lega

Alessandro Tassara, candidato alla carica di consigliere nelle fila della Lega (a sostegno di Luca Lanteri Sindaco) fa una analisi dei dati relativi alle fasce deboli.

La nota stampa del candidato consigliere Alessandro Tassara

“In questi giorni ho distribuito dei volantini nelle buche delle lettere di tanti Imperiesi nei quali ho scritto: “Sociale, fasce deboli, sanità; Al primo posto le persone ed in particolare le fasce deboli, dai disabili ai malati, dai neonati agli anziani”.

Per fasce deboli intendo tutte quelle persone con difficoltà di tipo economico e/o sociale. Ed ho preso un impegno anche sui giornali a sostegno di queste categorie.

Ma quale partito politico o area politica in questi anni si è occupata di queste tematiche? Chi è senza lavoro o chi fa fatica ad arrivare a fine mese chi vota? Chi ha pensioni da fame chi vota? Tutti i cittadini con cui parlo mi dicono che su queste tematiche sono fortemente delusi.

Premetto che personalmente rispetto tutti i partiti politici, tutti i politici, così come tutte le persone di qualsiasi orientamento politico e di qualsiasi parte del mondo, ma consentitemi di fare un quadro di ciò che sta accadendo in Italia.

Lo Stato Italiano dà agli anziani Italiani ed ai diversamente abili pensioni minime da fame, per ogni migrante che arriva in Italia invece, spende per anni ed anni per dargli accoglienza: vitto, alloggio, cure mediche, 35 euro/giorno, cioè 1050 euro/mese, quindi per una famiglia di immigrati di 4 persone lo stato spende 1050 x 4 = 4200 €/mese!!!

Quelli che sono favorevoli all’immigrazione come scusante, dicono che questi soldi vengono dati (ed è vero) alle cooperative che gestiscono gli immigrati e non agli immigrati stessi, ma io dico: Ancora peggio. Credo che anche tu caro amico Imperiese vorresti volentieri 4200 euro/mese per la tua famiglia anche se te li gestisse una cooperativa che si occupa di tutto per te, ti va a fare la spesa, ti paga le bollette, ti paga l’affitto.

Sono d’accordo che bisogna aiutarli, ma se i pensionati Italiani prendono pensioni da fame e se per gli immigrati, che sono quasi tutti giovani, vengono spesi questi soldi, credo che i discriminati siano gli Italiani, gli anziani per le pensioni ed i giovani perché poi i ragazzi immigrati cercheranno un lavoro che già è carente.

Ho il massimo rispetto per tutti, però aiutiamoli nei loro paesi d’origine dove mantenerli costa meno e dove sicuramente loro sarebbero molto più felici di poter rimanere. Aiutiamoli a crearsi una loro economia che sia sostenibile, in modo che siano felici di vivere nella loro terra.

In Italia e ad Imperia occupiamoci degli Italiani, dei disabili, dei malati, dei neonati, degli anziani, dei poveri, dei disoccupati, di chi fa fatica ad arrivare a fine mese. Mandiamo in pensione gli anziani con pensioni dignitose e diamo lavoro ai giovani Italiani in modo che abbiano la tranquillità economica per fare dei figli.

La Lega governa in Regione Liguria e da 10 giorni è anche al Governo Italiano con Matteo Salvini ministro dell’interno, vinceremo anche ad Imperia con la Lega e lavoreremo per dare dignità a tutti!

Sempre in ambito sociale e sanitario voglio evidenziare che la Regione Lombardia, storicamente governata dalla Lega con un presidente di regione Leghista, ha la migliore sanità d’Italia e ci sono tanti Italiani che partono da tutta Italia per farsi curare in Lombardia. Inoltre il nord est d’Italia, storicamente governato dalla Lega, rappresenta le regioni più ricche e più produttive d’Italia. Questi sono dati certi, pensiamoci.

Adesso la Lega non si chiama più Lega Nord, ma semplicemente Lega, perché vuole diventare un partito Nazionale da nord a sud, per espandere l’efficiente modello del nord-est in tutta Italia.

Per l’appello al voto cito una celebre frase di Albert Einstein: “Follia è fare sempre la stessa cosa ed aspettarsi risultati diversi” Non hai mai votato la Lega? Se vuoi risultati diversi dalla nuova amministrazione cambia e vota Lega.

Vota Luca Lanteri, fai una croce sul simbolo della Lega e scrivi Tassara e Lanza (doppia preferenza uomo donna, il voto va a tutti e due). Guarda le altre mie proposte sul sito www.farebene.it Buon voto.

Leggi le mie proposte sul lavoro e sul sociale“.

 

 

 
 
 
ballottaggio