Elezioni comunali 2018, Home — 22 giugno 2018 alle 12:35

ELEZIONI IMPERIA 2018. CARLO ISNARDI REPLICA A CLAUDIO SCAJOLA: “LA NOSTRA FAMIGLIA NON LO SOSTIENE, SIAMO CON LUCA LANTERI”

Carlo Isnardi, figlio dell’imprenditore oleario Pietro Isnardi, ha voluto replicare alle dichiarazioni
rilasciate ieri da Scajola nel corso del dibattito tra candidati Sindaco organizzato da ImperiaPost

di Redazione

35922646_10214616445978779_9208943446411182080_n-1

“Mio padre e la mia famiglia non sono a favore di Claudio Scajola. Noi sosteniamo Luca Lanteri”. Così Carlo Isnardi, figlio dell’imprenditore oleario Pietro Isnardi, e fratello di Alessandra Isnardi, moglie di Marco Scajola, ha voluto replicare alle dichiarazioni rilasciate ieri, nel corso del dibattito tra candidati Sindaco organizzato da ImperiaPost, dall’ex Ministro in risposta a una domanda sui rapporti con due delle più importante famiglie della città, i Carli e gli Isnardi.

Le dichiarazioni di Claudio Scajola

 ”Il rapporto con Gianfranco Carli e Pietro Isnardi è un rapporto fraterno che nessuno incrinerà mai – d Diverse vicende anche a livello di inchieste ci hanno momentaneamente resi meno frequentati. Mi pare che in questa campagna elettorale uno non si è impegnato, l’altro ha fatto una presenza diversa. Per quanto riguarda come voteranno, io ho una mia idea, ma sono sentimenti di amicizia”.

La replica di Carlo Isnardi

“Noi non siamo direttamente coinvolti. Non siamo candidati. Non nascondo che tra mio papà, Pietro, e Claudio Scajola, ci sia una amicizia di lunga data. Noi però abbiamo sposato il programma del Governatore Toti. Ne apprezziamo il lavoro che sta facendo in regione. Lo sosteniamo anche su Imperia, dove è stato scelto di presentare Luca Lanteri, per altro un amico, a capo della coalizione di centrodestra.

Credo che Lanteri sia un bravo amministratore, una persona di grande esperienza che ha annunciato la nomina di persone competenti nella sua Giunta se sarà eletto. Mi è dispiaciuto sentire quello che ha detto ieri Scajola. Non vorrei fosse stato travisato. Mio padre e la mia famiglia non sono a favore di Claudio Scajola. Noi sosteniamo Luca Lanteri”.