Elezioni comunali 2018, Home — 25 giugno 2018 alle 01:51

CLAUDIO SCAJOLA NUOVO SINDACO DI IMPERIA, FESTA AL POINT. “DEDICO LA VITTORIA ALLA MIA FAMIGLIA. LA GIUNTA? QUASI TUTTI IMPERIESI”/FOTO E VIDEO

A pochi minuti dai risultati definitivi, arriva il commento a caldo dell’ex ministro, nel bel mezzo dei festeggiamenti insieme ai fedelissimi presso il Point di Oneglia.

di Redazione

Schermata 2018-06-25 alle 01.46.44

È ufficiale, Claudio Scajola è il nuovo sindaco della città di Imperia. A pochi minuti dai risultati definitivi, arriva il commento a caldo dell’ex ministro, nel bel mezzo dei festeggiamenti insieme ai fedelissimi presso il Point di Oneglia.

Claudio Scajola

“Ho sempre detto aperto a tutti contro nessuno. La nostra campagna si è distinta per correttezza, convinzione e concretezza. Sono orgoglioso delle persone che sono con me. Nessuno di noi ha posti di poteri o occupa posizione politica. Io sono fuori da qualunque incarico da 9 anni. Ha vinto la stima delle nostre persone, la concretezza del nostro messaggio, contro invasioni e metodi che non sono piaciuti.

Io penso che i partiti siano in profonda crisi, lo dimostra che alle elezioni comunali i 5 stelle hanno preso 5,5 %, la Lega il 7%, quando alle Politiche due mesi prima hanno preso più del 30 per cento. Significa che quando si parla di problemi concreti la gente sceglie le persone. La politica deve tornare a puntare sulle persone e non su simboli che non dicono più niente.

Domani mattina cercherò di ottenere un po’ di serenità. Questa vittoria la dedico a mia moglie, Piercarlo e Lucia che mi sono stati vicini in momenti difficili della vita e anche in questa impresa. La dedico anche a tutti i meravigliosi candidati, tutto lo staff. Un centimetro alla volta. Affronteremo anche qui piccoli problemi che sembrano impossibili da risolvere. L’orologio del palazzo comunale non funziona, la fontana della piazza della città non funziona, gli ascensori non funzionano, le strade sono sporche. Non sono piccole cose. Cominceremo da quelle per arrivare a fine dei 5 anni con un’Imperia diversa da quella che abbiamo trovato“.

“Sono avvezzo ai ballottaggi, è normale che voti meno gente. Però abbiamo avuto un risultato positivo, rispetto ai ballottaggi di altre città d’Italia. Io cercherò di essere degno del consenso che gli imperiesi mi hanno dato e cercherò di essere aperto a tutti.

La mia coalizione di 4 liste, 117 candidati, non ci qualifichiamo centrodestra. Ci sono candidati che non sono mai stati votanti del centrodestra. È una coalizione civica di buonsenso, equilibrio e moderazione, certamente non urlanti e non populisti. Non è una maggioranza di centrodestra.

Il PD ha preso solo il 10%. I partiti tradizionali hanno finito la loro funzione. Il fatto che il governo sia composto da due partiti che si sono osteggiati e Forza Italia sia all’opposizione con il Pd vuole dire che lo scenario politico è cambiato e dovrà costituirsi una fase politica nuova.

La macchina comunale deve diventare efficiente, valorizzare i dipendenti. Deve tornare a regime, per andare avanti. Io sono conosciuto come l’organizzatore, bisogna organizzare la macchina per ripartire.

Sulla giunta comunale mi ci dedicherò nei prossimi giorni cercando persone di qualità, pretendo che chi è in giunta lo faccia a tempo pieno. Tutti imperiesi? Quasi“.

Ecco la diretta:

 
 
 
ITALIE_PC_1980X1080-imperiapost_new