IMPERIA. SICUREZZA URBANA, ESPULSI DALL’ITALIA DUE SENZATETTO CHE MOLESTAVANO I PASSANTI SOTTO I PORTICI. IL SINDACO SCAJOLA:”ASSE CON LA QUESTURA MOLTO POSITIVO”/ECCO TUTTI GLI INTERVENTI

Cronaca Home

A dirlo è il sindaco di Imperia, on. Claudio Scajola, che fa il punto sull’attività svolta su questo versante dal suo insediamento

scajola questura polizia municipale imperia portici

“La domanda di sicurezza dei cittadini è un’istanza legittima che deve essere accolta e soddisfatta ogni giorno. A dirlo è il sindaco di Imperia, on. Claudio Scajola, che fa il punto sull’attività svolta su questo versante dal suo insediamento.

Il commento del sindaco di Imperia Claudio Scajola

“Alle statistiche che indicano una sensibile riduzione del fenomeno criminale non corrisponde, purtroppo, un aumento della percezione di sicurezza della nostra comunità. Pertanto – sottolinea il primo cittadino – è necessario tutelare i cittadini non solo dagli atti criminali, ma anche da tutti quei comportamenti che non necessariamente configurano reati ma che possono pregiudicare il vivere ordinato”.

“In questo contesto – spiega il sindaco – l’asse creatosi tra la Questura e il Comune di Imperia ha permesso l’avvio di interventi di riqualificazione ed operativi finalizzati a creare e mantenere le condizioni di un’autentica tranquillità pubblica. Nessuno andrebbe infatti in vacanza in un posto in cui non si sente al sicuro e tanto meno è accettabile che i nostri concittadini vivano in uno stato di preoccupazione”.

“Mi sono attivato sin da subito, attraverso i poteri che sono conferiti al sindaco, per porre in essere un’inversione di tendenza”, ricorda Scajola. “Ringrazio gli agenti della Polizia Municipale per il lavoro svolto in queste settimane, che dovrà proseguire, con ancora maggiore intensità, nel futuro. Da parte dell’Amministrazione, c’è la volontà di rendere la Polizia Municipale meglio equipaggiata, con mezzi adeguati alle loro funzioni, e di istituire un nucleo disponibile h24. In sinergia con la Questura, che ringrazio per aver recepito prontamente le istanze che abbiamo sollevato, sono convinto che riusciremo a far percepire le Istituzioni più vicine al cittadino”.

 

Ecco gli ultimi interventi di Polizia Municipale e Polizia di Stato

Interventi della Polizia Municipale

Sul versante della riqualificazione urbana, la Polizia Municipale ha messo in atto nelle scorse settimane una serie di interventi di rimozione di veicoli abbandonati sul territorio del Comune di Imperia. L’intervento è stato predisposto dall’assessore alla Polizia Municipale, Antonio Gagliano. In totale sono state 14 le vetture portate via dalla bisarca. Rimosse anche tre roulotte presenti nei pressi del Parco Urbano che fungevano oramai da luogo di bivacco. All’interno di questo quadro, l’Amministrazione ha già annunciato l’intenzione di realizzare a settembre una maxi-operazione di rimozione delle carcasse di auto abbandonante.

Incessante anche l’attività di contrasto all‘abusivismo commerciale fortemente voluta dalla nuova Amministrazione Comunale. Attività che nella sola giornata di giovedì 2 agosto ha portato a sanzionare due soggetti e a sequestrare oltre mille pezzi.

In totale, sono stati sei i sequestri operati nei confronti degli abusivi, a cui vanno ad aggiungersi tutti i casi in cui i venditori hanno abbandonato la merce alla vista degli agenti. Parallelamente sta prendendo il via un’azione di verifica delle locazioni offerte ai soggetti destinatari dei controlli.

A queste attività va a sommarsi il controllo sulle spiagge, con azioni mirate al contrasto dello smercio di prodotti contraffatti o falsificati, e una maggior presenza sul territorio, che ha portato alla verifica di sei questuanti nel centro cittadino.

Interventi della Polizia di Stato

La Polizia di Stato ha provveduto all’allontanamento, tramite accompagnamento alla frontiera, di Wedrychowicz Malgorzata, cittadina polacca del 65, e Grigorita Alexandru Vasile, cittadino rumeno del 96, i quali molestavano i cittadini sotto i portici di Oneglia , ingenerando non poco disagio tra i residenti ed i commercianti.I cittadini comunitari infatti, al pari di quelli extracomunitari, possono essere allontanati dal territorio nazionale se non ottemperano ai requisiti previsti dalla legge, quali avere una posizione lavorativa, un reddito di sostentamento e una stabile residenza. Nella circostanza i predetti, ritenuti socialmente pericolosi, sono stati rimpatriati nei luoghi di origine.

Continui e costanti anche i controlli nelle aree urbane maggiormente esposte al fenomeno della questua. I soggetti ritenuti pericolosi per la sicurezza pubblica sono stati destinatari di misure di prevenzione, avvisi orali piuttosto che fogli di via obbligatori, con il connesso divieto di ritornare nel comune di Imperia per tre anni.

Nei giorni scorsi sono stati emessi 7 fogli di via nei confronti di altrettante cittadine rom, tre delle quali anche denunciate alla competente Autorità Giudiziaria perché in possesso di strumenti atti allo scasso e le altre due con a carico numerosi precedenti di polizia. Un ulteriore intervento, presso i Giardini Toscanini, ha portato alla identificazione e all’immediato allontanamento di un cittadino rumeno, raggiunto da un provvedimento di foglio di via obbligatorio, a firma del Questore, con divieto di ritorno ad Imperia della durata di tre anni, e che è stato anche denunciato per il possesso di un coltellino.

Per quanto concerne invece le misure adottate nei confronti dei cittadini extracomunitari irregolari sul nostro territorio, l’Ufficio Immigrazione della Questura ha provveduto ad espellere, nell’arco dell’ultima settimana, un senegalese, una cittadina peruviana, un pakistano, un afghano, 3 algerini e 2 tunisini.

Segui Imperiapost anche su: