GENOVA. CROLLO PONTE MORANDI, ECCO IL NUOVO PROGETTO FIRMATO RENZO PIANO. TOTI: “SARÀ PRONTO ENTRO NOVEMBRE 2019″/FOTO E VIDEO

Attualità Home

“Il nuovo ponte dovrà durare mille anni”. Lo ha dichiarato l’architetto Renzo Piano
questo pomeriggio nel corso della conferenza stampa di presentazione del progetto

ponte morandi progetto renzo piano (1)

“Il nuovo ponte dovrà durare mille anni”. Lo ha dichiarato l’architetto Renzo Piano questo pomeriggio nel corso della conferenza stampa di presentazione del progetto per la ricostruzione del ponte Morandi, crollato lo scorso 14 agosto provocando la morte di 43 persone. 

La ricostruzione verrà affidata a Autostrade per l’Italia, Fincantieri e Renzo Piano che, proprio oggi, venerdì 7 settembre, ha presentato il progetto del nuovo ponte.  

Giovanni Toti (presidente Regione Liguria)

“Abbiamo chiesto a società Autostrade di collaborare con noi su demolizione e ricostruzione. Fincantierieccellenza italiana e ligure, parteciperà a questo cantiere. Per ricostruire quel ponte lavorerà un cantiere genovese, un pezzo di storia della nostra città.

Noi abbiamo espresso questo auspicio, ma poi è ovvio che ci dovranno essere accordi privatistici. Abbiamo convenuto che la priorità per noi è costruire rapidamente questo ponte, fare in modo che città riabbia la sua completa viabilità, ovviamente con tutti i criteri di sicurezza. Entro ottobre, novembre, del 2019, siamo sicuri di poter avere un nuovo ponte sul Polcevera. Abbiamo convenuto tutti che non potrà essere un ponte normale per il suo carico di dolore, per quello che rappresenta per Genova, perché vogliamo che da questa tragedia possa ripartire un grande futuro per la nostra città”. 

Marco Bucci (Sindaco Genova)

“Oggi per me è un bel giorno, perché abbiamo messo insieme un team di aziende e di persone, unite nel fare un grande progetto. Renzo Piano ci ha donato questo bellissimo ponte, non solo una grande opera architettonica, ma anche un messaggio per tutti i genovesi. Da questa tragedia vogliamo ottenere un’opportunità per questa città. E’ importante non solo il ponte, ma anche quello che c’è sotto. Dobbiamo rifare un intero quartiere, faremo un concorso internazionale dove chiederemo di ridisegnare l’intera area“.

Giovanni Castellucci (Ad Autostrade)

“Sarà creata una squadra per la realizzazione del nuovo ponte tra Autostrade, Fincantieri e Studio Piano. Ci sarà un consorzio per la costruzione”.

Giuseppe Bono (Ad Fincantieri)

“Il cantiere di Sestri Ponente, a Genova, avrà un ruolo centrale nella realizzazione del nuovo ponte. Lì potremo realizzare la struttura d’acciaio. Ci sarà nuovo lavoro e ci saranno assunzioni. Sarà un ponte a chilometro zero. Speriamo di avere presto anche nuovi spazi e un cantiere più grande“. 

Renzo Piano

Il 15 di agosto mi hanno chiesto di elaborare un’idea. Il nuovo ponte dovrà durare mille anni. Non è una battuta. Il nuovo ponte sarà in acciaio. Dovrà essere un ponte semplice e parsimonioso. Ma non banale. Dovrà essere un ponte ‘genovese‘.

Deve avere qualcosa che ricordi le vittime. La mia presenza è la cosa meno importante. Questa deve essere un’opera che nasce dall’entusiasmo. Un cantiere è un luogo di coesione e magia dove tutti lavorano assieme. Genova è grande e capace. Genova non si è mai persa. Sarà un ponte più sottile che avrà la propria base sul Polcevera. Quelli che ho presentato non sono schizzi. Sono progetti ragionati. Avrà una sua luminosità con riflettori che di giorno cattureranno la luce del sole per poi fare luce di notte. Il colore sarà il bianco. 

Costruiremo il ponte quanto prima, ma non ci deve essere fretta. Sarà costruito come se fosse una nave. Fatto di componenti che vanno messi assieme. Genova sarà laboratorio d’Italia. Sarà un ponte a 4 corsie da 3,75 metri più le corsie di emergenza”.

La diretta della Regione Liguria

[wzslider autoplay=”true” interval=”5000" transition=”‘slide'” lightbox=”true” exclude=”344798"]

Segui Imperiapost anche su: