Home, Imperia — 11 ottobre 2018 alle 09:56

TRADECO, DICHIARATO IL FALLIMENTO. A IMPERIA OLTRE 50 LAVORATORI RISCHIANO DI PERDERE TFR E TREDICESIME/IL CASO

Fallita la Tradeco, la società di Altamura che, per diversi anni, ha gestito il servizio di raccolta rifiuti nel Comune di Imperia fino alla rescissione consensuale del contratto avvenuta durante l’amministrazione Capacci.

di Redazione

tradeco-fallimento-bari-imperia-tribunale-sentenza

È fallita la Tradeco, la società di Altamura che, per diversi anni, ha gestito il servizio di raccolta rifiuti nel Comune di Imperia fino alla rescissione consensuale del contratto avvenuta durante l’amministrazione Capacci.

Il fallimento della Tradeco rischia di avere forti ripercussioni sulla causa civile attualmente in essere, che vede contrapposti la Tradeco, gli ex lavoratori e il Comune di Imperia per il mancato pagamento di Tfr e tredicesime, dopo la rescissione del contratto che legava l’azienda pugliese e lo stesso Comune.

La sentenza del Tribunale di Bari

Nella giornata di ieri, il giudice Rosanna Angarano del Tribunale di Bari ha emesso la sentenza (112/2018) di fallimento della Tradeco.

La querelle giudiziaria “Tradeco”

Lo scorso giugno, la querelle giudiziaria sul mancato pagamento di Tfr e Tredicesime agli ex lavoratori Tradeco, è approdata in Cassazione a seguito della sentenza con la quale il Tribunale di Imperia nel febbraio 2018 ha annullato le ordinanze che intimavano al Comune di Imperia di saldare le spettanze arretrate ai 53 ex lavoratori della ditta pugliese (per un totale di circa 300 mila euro)

La querelle giudiziaria che vede contrapposti la Tradeco, gli ex lavoratori e il Comune di Imperia ha origine nelle settimane immediatamente successive la rescissione del contratto di appalto che legava il Comune all’azienda pugliese. All’origine del contenzioso il pagamento di Tfr e tredicesime agli ex lavoratori, nel frattempo assorbiti dalla Teknoservice.

A chi spetta il pagamento? Al Comune di Imperia o alla Tradeco? Questo il quesito che ha portato la vicenda nelle aule di giustizia. Il Tribunale di Imperia aveva condannato il Comune di Imperia al pagamento di Tfr e tredicesime, per poi, successivamente, annullare le ordinanze di pagamento dichiarando inammissibile la chiamata in causa del Comune di Imperia operata dalla Tradeco.

Con il fallimento della società pugliese, la causa rischia di arenarsi. I lavoratori dovranno dunque passare attraverso l’Inps per il recupero delle spettanze.