Dai tatuaggi alle illustrazioni per bambini, la storia della 22enne dianese Valeria Barbera:”Ho pronto un libro da pubblicare”/L’intervista

Home Rubriche Storie

Per conoscere meglio la sua storia Imperiapost ha deciso di contattarla e di farle alcune domande su come si sia avvicinata al disegno, quali studi abbia intrapreso e di quali progetti si sia occupata.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!

 

Dall’illustrazione per bambini alla body art, una vita dedicata al disegno. Stiamo parlando di Valeria Barbera, una ventiduenne proveniente dalla città di Diano Castello, che dopo aver dedicato anima e corpo alla sua più grande passione, il disegno, ora cerca di emergere in campo artistico.

Valeria dopo aver frequentato il Liceo Artistico di Imperia ha proseguito i suoi studi specializzandosi nella “tattoo art” e effettuando un corso biennale per il disegno.

Oggi Valeria continua ad esercitarsi e a migliorarsi ogni giorno. Il suo sogno? Diventare un’illustratrice di libri per l’infanzia e riuscire a trasmettere la bellezza che si trova anche nelle piccole cose attraverso la sua arte.
Per conoscere meglio la sua storia Imperiapost ha deciso di contattarla e di farle alcune domande su come si sia avvicinata al disegno, quali studi abbia intrapreso e di quali progetti si sia occupata.

Quando è nata la tua passione per il disegno?

“La mia passione è nata quando ero piccolissima, frequentavo ancora l’asilo. Ricordo che mia madre mi regalava i pastelli acquistati ogni qual volta trovasse dei bei colori, mi aveva anche iscritta a dei piccoli corsi di disegno nel comune di Diano Marina e Imperia. Il disegno mi ha sempre divertita e continuavo a studiarlo anche da sola a casa, mia madre è stata fondamentale per questa mia passione, mi ha sempre supportata e aiutata”.

Che studi hai intrapreso in ambito artistico?

“Ho frequentato il Liceo Artistico di Imperia. Alcune persone mi sconsigliavano di iscrivermi in quella scuola, ma io ho voluto provarci, all’interno ho trovato un ambiente allegro e stimolante pieno di ragazzi particolari come me. Vedere i disegni e i lavori dei ragazzi più grandi mi ha sempre stimolata e spinto a migliorarmi, anche il team di insegnanti mi ha aiutata molto, erano tutti disponibili all’ascolto e ad aiutarci. Le materie che mi sono state più utili per il mio percorso sono state disegno dal vero e grafica, materia nella quale mi sono specializzata nel triennio”.

Hai frequentato corsi di specializzazione dopo il liceo?

“Finito il liceo ho frequentato un corso per effettuare tatuaggi, body piercing e trucco semipermanente, di seguito ho effettuato l’apprendistato in vari studi di tatuaggi. Ho anche effettuato un corso alla Visual di Albenga della durata di 2 anni dove mi sono specializzata nel fumetto e nel disegno questi corsi mi hanno fatta crescere e mi hanno aiutata a migliorarmi come artista e disegnatrice. Sto continuando a disegnare a casa ogni giorno per migliorarmi sempre di più”.

C’è un artista che preferisci e al quale ti ispiri particolarmente?

“Non mi piace focalizzarmi su un unico artista in particolare, amo l’arte in tutte le sue sfaccettature e mi piace molto studiarla e imparare sempre cose nuove. In ogni caso apprezzo molto gli artisti francesi”.

Quale tecnica utilizzi per realizzare i tuoi disegni?

“La tecnica che utilizzo solitamente è basata su acquarelli e pastelli. Gli acquerelli in particolare danno molta possibilità di spaziare, sono molto versatili e mi piace utilizzarli, mi divertono”.

Quale messaggio vuoi trasmettere attraverso le tue opere?

“Vorrei trasmettere la bellezza che si trova nel disegno e nell’inventiva, far vedere tutta la bellezza e la serenità che si trova anche nelle piccole cose di tutti i giorni”.

Hai recentemente aperto un account Instagram dedicato ai tuoi lavori da illustratrice, che progetti hai al riguardo?

“Ho creato questo account (clicca qui per visitare il suo profilo) per cercare di farmi notare da artisti e da chiunque possa apprezzare i miei disegni. In futuro ho in mente un progetto con “La cuccia” di Imperia, vorrei creare degli opuscoli di sensibilizzazione da far girare nelle scuole per cercare di attirare bambini e famiglie nel canile anche solo per vedere i cani e tenergli compagnia e magari adottarli dando loro una casa.

Sto cercando visibilità suoi social anche perché ho un libro illustrato per l’infanzia già pronto, che mi piacerebbe pubblicare. Ultimo progetto è quello di organizzare una mostra a Imperia con un mio amico fotografo dove poter esporre tutti i nostri lavori”.

Cosa ti stimola creativamente?

“Mi stimola tantissimo stare all’aria aperta, soprattutto in montagna, mi piace soprattutto fare percorsi e soffermarmi a osservare tutti i colori e i giochi di luce che mi circondano”.

Sei anche appassionata di tatuaggi, com’è nata questa passione?

“E’ nata quando ero più piccola, avevo circa 13/14 anni e mi ricordo che c’era la moda “emo” in quel periodo, mi recavo spesso in un negozio dove acquistavo vestiti e il commesso era pieno di tatuaggi che mi piacevano molto. Crescendo ho iniziato a volerne alcuni anche io e ho iniziato a tatuarmi, inizialmente con il permesso dei miei genitori, successivamente da maggiorenne.

Dopo il corso e la “gavetta” ho provato a renderlo un lavoro, ma per paura della competizione e perché inizialmente non mi sentivo pronta, ho lasciato questo progetto in una situazione di stallo e mi sto dedicando principalmente all’illustrazione che è ciò di cui in futuro vorrei vivere”.

Da quanto tempo tatui?

“Ad oggi sono circa 3 anni in quanto ho iniziato appena maggiorenne all’età di 18 anni”.

Vorresti trasformare la tua passione per l’arte in un lavoro?

“Si, ci ho sempre sperato. Il mio sogno sarebbe quello di crearmi un mio studio dove poter disegnare tutto il giorno e arrivare pian piano a vivere di questa mia passione”.

Progetti per il futuro?

“Sicuramente disegnare ogni giorno per riuscire a migliorare sempre di più, iniziare l’organizzazione della mostra a Imperia preparando tutti i pezzi da esporre, mi piacerebbe anche creare un mio sito internet dove poter vendere delle mie creazioni, dando visibilità al mio brand tutto realizzato con materiali ecosostenibili“.

A cura di Irene Freri.

[wzslider autoplay=”true” interval=”6000″ transition=”‘slide'” lightbox=”true”]

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!