Danni maltempo Imperia: Scajola scrive al presidente del Consiglio Conte /La lettera

Attualità Imperia

Il Sindaco di Imperia Claudio Scajola ha scritto una lettera al presidente del Consiglio Giuseppe Conte per esprimere la propria preoccupazione per i danni causati dall’ultima ondata di maltempo

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Come annunciato in conferenza stampa venerdì scorso, il Sindaco di Imperia Claudio Scajola ha scritto una lettera al presidente del Consiglio Giuseppe Conte per esprimere la propria preoccupazione per i danni causati dall’ultima ondata di maltempo, in particolar sul molo lungo di Oneglia, letteralmente spezzato in due dalla mareggiata.

“Oltre ad essere in più parti ‘sventrato’, si trova attualmente in uno stato di continuo movimento tale da far ritenere fondata la possibilità di un crollo totale a causa dell’impatto ciclico delle onde” scrive Scajola in relazione alla condizione di instabilità del molo lungo di Oneglia.

La lettera è indirizzata, oltre al Presidente del Consiglio, ai principali organi preposti, nel dettaglio al Ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Senatore Danilo Tonielli, al Ministro dell’ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Generale Sergio Costa, al Ministro per gli affari regionali e le autonomie, Senatore Erika Stefani, al Capo di Dipartimento della Protezione Civile, dott. Angelo Borielli, al Presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, al Prefetto di Imperia, Silvana Tizzano e al Presidente dell’amministrazione Provinciale di Imperia, Fabio Natta.

Danni maltempo, Scajola scrive al Presidente del Consiglio Conte: ecco il testo della lettera

“Con la presente manifesto grande preoccupazione sullo stato di pericolo per la Città di Imperia, a causa dei danni che si sono verificati in questi ultimi giorni per gli eventi meteorologici che hanno portato forti mareggiate, tempeste, vento forte e piogge intense creando dei gravi danni, a tutt’oggi ancora in corso di definizione.

Danni presumibili in oltre 17 milioni, soprattutto per le opere a mare a difesa dei porti e dell’abitato della Città di Imperia.

In particolare, si vuole rappresentare formalmente, la situazione del Molo Lungo del Porto di Oneglia che oltre ad essere  in più parti “sventrato“, si trova attualmente in uno stato di continuo movimento tale da far ritenere fondata la possibilità di un crollo totale a causa dell’impatto ciclico delle onde sullo stesso.

A tal fine si allega una relazione tecnica sullo stato dei luoghi, redatta dai tecnici comunali, tempestivamente.

Mi rivolgo pertanto alle SS. LL. per ricevere un intervento immediato e concreto per la messa in sicurezza del molo frangiflutti a protezione del Porto di Oneglia e del Centro Storico di Oncglia della Città di Imperia”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!