Imperia, porta a porta: dopo le multe, in via Ospedale arrivano i bidoni della differenziata. La rabbia dei commercianti:”è una presa in giro?”/ il caso

Attualità Imperia

Dopo il nostro articolo delle 13 di oggi, sulle multe da 300 euro comminate questa ad alcuni commercianti della via, si sono “magicamente” materializzati gli addetti della Teknoservice

Oltre il danno la beffa. Ci volevano sanzioni per 1500 euro e un articolo di giornale per far si che ai commercianti di via Ospedale fosse consegnato il kit (i mastelli e carrellati) per la raccolta differenziata? Evidentemente sì. Dopo il nostro articolo delle 13 di oggi, sulle multe da 300 euro comminate questa ad alcuni commercianti della via, si sono “magicamente” materializzati gli addetti della Teknoservice al fine di consegnare i bidoni per la raccolta differenziata Porta a Porta.

Le sanzioni avevano suscitato non pochi malumori proprio a fronte della mancata consegna da parte della ditta con sede a Piossasco (TO) del necessario per il conferimento dei rifiuti prodotti dagli esercizi commerciali che si sono visti multare per aver appoggiato alcuni cartoni fuori dai bidoni, a detta loro stracolmi, dell’isola ecologica di via Agnesi davanti alla casa di riposo “IMPERIA”. 

“Ci voleva un articolo di ImperiaPost per farci consegnare i bidoni evidentemente – commentano i commercianti – ringraziamo il giornale ma in un Paese normale non dovrebbe funzionare così, ci sentiamo presi in giro. E adesso le multe? cosa dobbiamo fare? il nostro auspicio è che il comune le annulli in autotutela proprio perché siamo qua per lavorare non per sporcare la città. Siamo comunque pronti a presentare ricorso, ma ci auguriamo che non ce ne sia bisogno e da domani possiamo finalmente fare la raccolta differenziata con delle regole precise e la strumentazione necessaria”. 

Segui Imperiapost anche su: