Porto, Go Imperia nel caos: consiglieri comunali vincono gli appalti, sospese gare per pulizia e manutenzione/Il caso

Politica

La “Go Imperia”, dopo l’apertura delle buste, vista la vittoria di due aziende presiedute da altrettanti consiglieri comunali, ha sospeso le gare per valutare eventuali profili di incompatibilità.

È caos alla “Go Imperia”. La “Clean Star” di Giuseppe Falbo e la “Bbc Sistemi elettrici” di Giovanni Montanaro, entrambi consiglieri di maggioranza si sono aggiudicati due dei tre appalti indetti dalla “Go Imperia” per la pulizia degli uffici e per la manutenzione degli impianti elettrici.

Una situazione che ha creato profondo imbarazzo in quanto Falbo ricopre la carica di consigliere comunale di “Area Aperta” e Montanaro figura tra le fila del gruppo “Imperia Insieme”e, contestualmente, la “Go Imperia” è al 100% di proprietà del Comune di Imperia. 

La “Go Imperia”, dopo l’apertura delle buste, vista la vittoria di due aziende presiedute da altrettanti consiglieri comunali, ha sospeso le gare per verificare la presenza o meno di profili di incompatibilità.

Roberto Balbo

“Non potevamo fare diversamenteha spiegato a ImperiaPost Roberto Balbo, amministratore unico della Go Imperiaabbiamo sospeso tutte e tre le gare chiedendo agli aggiudicatari di dimostrare che non ci sono problemi di incompatibilità. Nella terza gara, relativa a servizi subacquei, non ci sono possibili profili di incompatibilità, ma è stata ugualmente sospesa. Abbiamo prorogato i servizi attualmente in essere perché non possiamo rimanere senza in attesa di avere delucidazioni in relazione alle aggiudicazioni provvisorie”.

Giuseppe Falbo

La commissione aggiudicatrice, nella giornata di mercoledì 27 febbraio, all’apertura delle buste ha registrato come offerta più vantaggiosa quella della “Clean Star” di Giuseppe Falbo, con un ribasso del 33% sulla base d’asta massima di 20 mila euro, oltre a 850 di oneri per la sicurezza (non soggetti a ribasso). 

“Si tratta di un aggidicazione provvisoria commenta il consigliere comunale Falbo – ora la commissione dovrà verificare i requisiti della ditta. La Legge ci ha consentito di partecipare, non so se sono incompatibile, stiamo facendo delle verifiche con i legali. Nel caso in cui dovessi risultare incompatibile a fronte della mia carica di consigliere comunale valuterò il da farsi anche se posso già anticipare che sono più propenso a continuare con la mia esperienza amministrativa. Al momento non posso dire di più perché non sono in possesso di documenti ufficiali che mi indichino come aggiudicatario definitivo dell’appalto, è una questione che affronterò più avanti sempre rispettando la normativa vigente”.

Giuseppe Montanaro

Ho costruito io gli impianti elettrici del porto turistico di Imperia. Ne curo la manutenzione, in continuità, dal 2006. Ho partecipato alla manutenzione, sino a fine anno, per dare continuità, con un amministratore nominato dalla vecchia amministrazione. Mi sono informato su eventuali profili di incompatibilità, prima di partecipare alla gara, ho agito nella massima correttezza e nella massima trasparenza”.

Segui Imperiapost anche su: