In bici dalle Alpi al mare: domenica 24 marzo ecco la Cuneo-Imperia. La presentazione in Comune/Foto e video

Cultura e manifestazioni Sport

Nell’attesa dei corridori, sul Lungomare Vespucci si svolgerà la “Gimkana scolastica” per i più piccoli (5-12 anni) a partire dalle 13.

Dalle Alpi al mare. È questa la caratteristica che descrive la prima edizione della gara ciclistica dilettanti Cuneo-Imperia, in programma per domenica 24 marzo.

Oggi in Comune a Imperiasi è svolta la presentazione dell’evento, alla presenza degli organizzatori dell’iniziativa e dell’assessore allo Sport comunale, Simone Vassallo.

La partenza è fissata alle 12 da Cuneo, piazza Galimberti, mentre l’arrivo è previsto per le 17 sul Lungomare Vespucci. Gli atleti dovranno scollinare il Colle di Nava e il passo del Ginestro.

Nell’attesa dei corridori, sul Lungomare Vespucci si svolgerà la “Gimkana scolastica” per i più piccoli (5-12 anni) a partire dalle 13.

Gara ciclistica Cuneo Imperia: domenica 24 marzo

Simone Vassallo, assessore allo Sport Comune Imperia

“Sarà la prima edizione. È un motivo di orgoglio e di soddisfazione veramente grande, specialmente per la presenza di tante persone con voglia di scoprire uno sport importante e di riproporre questo asse Cuneo-Imperia, per portare dalla montagna al mare le varie peculiarità.

Un ringraziamento al presidente Pasquale Luca della Ciclismo Cuneo, che ha organizzato tutto questo, al direttore sportivo, ai vari sponsor, alla ConfCommercio, alla federazione ciclistica imperiese assieme alle associazioni di ciclismo a Imperia.

Già sin dal mattino saranno in Lungomare Vespucci, lato mare, per incentivare i più piccoli e i ragazzi e far conoscere questo meraviglioso sport.

Credo che sia un motivo importante di destagionalizzazione.

Imperia deve crescere, si deve affidare alle associazioni e allo sport. È un motivo per creare turismo, per creare introito e per creare anche conoscenza del territorio. Se riusciamo a portare fuori stagione tanti appuntamenti sportivi sarebbe un grosso punto di incontro per tutti per trovare poi la giusta motivazione e il motivo per far venire le persone a Imperia .

Su questo l’amministrazione sta spingendo e sta cercando di fare molte cose”.

Luca Pasquale, presidente del Cycling Team Cuneo

“Da Cuneo sino a Imperia, i partecipanti sono 176, il massimo per un calendario di corse nazionale che si possa avere. Avessimo avuto la possibilità di avere 300 partecipanti saremmo partiti in 300.

Abbiamo avuto inaspettatamente una richiesta da tutta Europa di poter partecipare. Abbiamo 5 squadre straniere, la nazionale russa e bielorussa, una francese, la squadra inglese e poi tutti i grandi del ciclismo nazionale.

La nostra corsa, essendo una delle 5 corse in linea con il calendario nazionale serve per fare i punti per poter partecipare al giro di Italia dilettanti.

Senza queste corse e senza raggiungere un punteggio in queste corse, non si può partecipare al Giro di Italia e per un dilettante è la massima aspirazione.

Dopo 3 anni che siamo tornati ad avere una squadra a Cuneo di dilettanti, ci siamo detti perchè non organizzare una corsa? Ci siamo detti di organizzare una corsa per la nostra categoria, per dilettanti under 23.

Una sera, parlando di cosa poter fare, in un attimo anche forse di pazzia ho deciso di organizzare questa corsa, abbiamo iniziato a sentire i vari comuni di passaggio, di partenza e di arrivo, abbiamo avuto la disponibilità di tutti gli amministratori.

Adesso arriviamo a 10 giorni da questo appuntamento che per la nostra categoria, che siamo ad un passo dal professionismo, è la seconda o terza manifestazione a carattere nazionale come importanza.

Ci auguriamo che anche il tempo ci accompagni e cercheremo di fare questo primo appuntamento di questo primo trofeo dalle Alpi al mare, un avvenimento che sia anche un auspicio per le edizioni futuro.

È già cantierizzato per il prossimo anno la possibilità di avere oltre questa classica di primavera che si corre il giorno dopo la Milano Sanremo, di organizzare una piccola corsa a tappe di 5 giorni”.

Paolo Bongioanni, direttore dell’Atl di Cuneo

“È un territorio unico al mondo, le montagne vanno a bagnarsi nel mare che è il nostro, quello della provincia di Cuneo e della provincia di Imperia, già legato da azioni comuni, condivise e di promozione con la ConfCommercio e i vari consorzi del territorio.

La corsa del 24 di marzo parte dal capoluogo cuneese per arrivare a Imperia.

È una corsa che va oltre il momento sportivo, perchè lega i due territori nel segno dello sport. Permetterà di fare promozione sotto questo cappello del turismo, il quale io penso sia il nostro presente e il nostro futuro turistico di queste aree”.

Segui Imperiapost anche su: