Imperia, regolamento rifiuti: ecco obblighi e divieti dei commercianti. “Costante pulizia della pubblica via”

Attualità Imperia

All’interno del Regolamento è prevista una sezione dedicata agli obblighi e ai divieti degli esercenti per la pulizia del suolo pubblico.

“Provvedere alla costante pulizia del tratto sul quale l’esercizio prospetta o dal quale si accede all’esercizio medesimo”. È questo uno degli obblighi che il nuovo “Regolamento per la gestione dei rifiuti solidi urbani e assimilati” prevede per i titolari di attività commerciali a Imperia.

Il testo sarà illustrato oggi, giovedì 16 maggio, dall’Assessore all’Ambiente Laura Gandolfo e sarà sottoposto all’attenzione del Consiglio Comunale per l’approvazione. Dopodiché, entrerà in vigore con la pubblicazione sull’Albo Pretorio comunale.

Obblighi degli utenti per le pulizia e l’igiene del suolo e divieti

All’interno del Regolamento è prevista una sezione dedicata agli obblighi e ai divieti degli esercenti per la pulizia del suolo pubblico. Il mancato rispetto delle regole potrebbe comportare una sanzione.

Ecco gli obblighi e i divieti

1) “È fatto obbligo a chiunque eserciti attività di qualsiasi specie in locali prospettanti sulla pubblica via, o ai quali si accede dalla pubblica via, di provvedere alla costante pulizia, fatta eccezione per le deiezioni animali, del tratto sul quale l’esercizio prospetta o dal quale si accede all’esercizio medesimo, fatta salva la possibilità per il Gestore di intervenire per il ripristino della pulizia. Per tratto prospiciente si intende il tratto compreso nell’area definita dai muri perimetrali e i 2 metri di profondità sul suolo pubblico, ovvero, qualora presente, il marciapiedi prospiciente l’attività.

2) i gestori di esercizi pubblici che usufruiscono di concessioni di aree pubbliche o di uso pubblico, quali i caffè, gli alberghi, le trattorie, i ristoranti e simili, e i gestori di esercizi pubblici che somministrano beni al dettaglio per il consumo immediato, quali le gelaterie, le pizzerie da asporto, le edicole, le tabaccherie e simili, debbono mantenere costantemente pulite le aree occupate, installando anche adeguati contenitori, indipendentemente dai tempi in cui viene effettuato lo spazzamento della rispettiva via o piazza da parte del gestore del servizi. La gestione di tali contenitori è a carico degli esercizi stessi che potranno conferirli al servizio pubblico secondo le modalità dl raccolta stabilite dal presente regolamento per ogni tipologia di rifiuto.

3) È vietato spazzare i rifiuti giacenti nelle aree di cui al punto che precede spingendoli al di fuori delle aree medesime. All’orario di chiusura l’area in dotazione deve risultare pulita”.

Per visionare i “Comportamenti oggetti di sanzione”:

Segui Imperiapost anche su: