Diano Marina: acquascooter della Polizia e stand della Croce Rossa in spiaggia per un’estate sicura / foto e video

Attualità Golfo Dianese

Presenti sul posto il Questore Cesare Capocasa, il sindaco Giacomo Chiappori, l’assessore alle manifestazioni Davide Carpano, l’amministratore unico della G.M. S.p.A. Domenico Surace e il personale della Croce Rossa Italiana. 

Salute e Sicurezza. Sono questi gli obiettivi della Polizia di Stato, Croce Rossa Italiana, Comune di Diano Marina, Gestioni Municipali S.p.A. che questa mattina hanno allestito due stand informativi sul molo delle tartarughe a Diano Marina. Da un lato la misurazione della pressione e della gligemia, dall’altro i consigli della Polizia di Stato per evitare spiacevoli sorprese durante il periodo di vacanza.

Presenti sul posto il Questore Cesare Capocasa, il sindaco Giacomo Chiappori, l’assessore alle manifestazioni Davide Carpano, l’amministratore unico della G.M. S.p.A. Domenico Surace e il personale della Croce Rossa Italiana. 

Momento di entusiasmo all’arrivo dei due acquascooter della squadra nautica della Polizia di Stato che, una volta spiaggiati, hanno fatto salire a bordo i più piccini per una foto ricordo.

L’iniziativa della polizia di Stato consiste nel pattugliamento, controlli nei lidi della provincia di Imperia.

Sono a disposizione poliziotti di quartieri, sia in divisa che in borghese, che aiuteranno a mantenere più sicure le spiagge. In città, inoltre, saranno consegnate brochure informative sulle attività e le iniziative della Polizia di Stato: Youpol (la nuova app per le segnalazioni), truffe verso gli anziani e bullismo tra i giovani.

“Il motivo per cui siamo qua tutti assieme – spiega il Sindaco Giacomo Chiappori – è perché lo Stato si avvicina al cittadino in un triangolo importante che è Croce Rossa che quindi è salute, Sicurezza con la Polizia di Stato e i nostri vigili urbani. Io direi che è un triangolo perfetto che dà ai cittadini, ai turisti un senso di sicurezza, di serenità e tranquillità in queste belle giornate di sole che però bisogna stare attenti come prenderlo e quindi ci sono i consigli, il vademecum per evitare l’infarto. La G.M. spa è la società gestita interamente dal comune con un Surace che funziona perfettamente, lo vediamo anche nel rimettere in moto queste spiagge che erano state demolite dalla mareggiata, tutte sono a posto, gli ombrelloni sono aperti, oggi abbiamo l’esaurito, solo nel Delfino abbiamo 2500 persone. Direi che questo è un motivo di orgoglio”. 

“È un evento che avvicina la Polizia di Stato e il turista – ha detto l’assessore Davide Carpano – e rassicura nel vedere gli agenti che sono mobilitati e che transitano sul bagnasciuga. C’è un nuovo modo di operare, questa polizia che si avvicina sempre più al turista, cosa importante sia per il turista stesso che per le istituzioni”. 

“Questa la definisco una tappa speciale di un percorso – spiega il Questore di Imperia Cesare Capocasa – che come sapete abbiamo iniziato due settimane fa nella quotidianità su Imperia e Diano Marina. Un percorso di prossimità, di vicinanza nei confronti dei titolari degli stabilimenti balneari che possono segnalare alla Polizia di Stato persone sospette piuttosto che situazioni di disagio che possono riferirsi alla viabilità del territorio in questa circostanza la vivibilità della loro concessione. È indirizzato ovviamente anche ai turisti, in questo periodo di riposo, per garantire sicurezza e tranquillità durante le loro vacanze. Questi sono gli obiettivi attraverso anche la diffusione di brochure informative dove vengono indicati i comportamenti da tenere quelli che sono i reati predatori che in questo periodo si intensificano. La Polizia è anche un’attrazione turistica importante, dobbiamo esserci, esserci sempre come ho sempre sostenuto e continuo a sostenere. L’autorità si esercita servendo, ne sono un convinto sostenitore”.

Segui Imperiapost anche su: