Imperia si stringe attorno alla famiglia della piccola Hagere Kilani a 19 anni dalla scomparsa / foto e video

Attualità Imperia

Un altro anno è passato da quel maledetto 18 agosto del 2000 e anche quest’anno resta l’amaro in bocca ad Abdel che sogna di vedere suo figlio Cais cittadino italiano, un sogno che forse un giorno diventerà realtà. 

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

È un ricordo vivo nei cuori degli imperiesi, il volto della piccola Hagere Kilani, 4 anni, uccisa 19 anni al Parasio da Vasile Donciu, il giovane rumeno condannato a 25 anni di carcere per il suo omicidio. In molti hanno risposto, questo pomeriggio, all’appello lanciato nei giorni scorsi dalla famiglia di Hagere, da papà Abdel e dal fratello maggiore Cais.

Residenti, rappresentanti delle forze dell’ordine e il presidente della Provincia Abbo hanno ricordato insieme alla famiglia, a Don Gianluigi Peirano e al presidente del Circolo Parasio Giacomo Raineri  la piccola Hagere con un momento di raccoglimento. Un momento di silenzio e una preghiera susseguiti da un momento conviviale. 

Un altro anno è passato da quel maledetto 18 agosto del 2000 e anche quest’anno resta l’amaro in bocca ad Abdel che sogna di vedere suo figlio Cais cittadino italiano, un sogno che forse un giorno diventerà realtà.

LA PREGHIERA DI DON GIANLUIGI PEIRANO

I RINGRAZIAMENTI DEL PAPÁ

 

 

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!