Imperia: “S.B.A.R.R.E.”, in biblioteca la presentazione del progetto. “Per migliorare la vita dei detenuti”/Foto e Video

Attualità Imperia

Il progetto nasce dall’incontro fra la Direzione del carcere di Imperia, ARCI e UISP, per rispondere a esigenze individuate presso l’Istituto detentivo

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

È stato presentato questa mattina, venerdì 27 settembre, in biblioteca a Imperia il progetto “S.B.A.R.R.E.”

Solidarietà Benessere AccoglienzaRispetto ResponsabilitàEmpatia“.  Il progetto si fonda su diverse attività in carcere, per i detenuti, e si pone l’obiettivo di “portare fuori” una buona pratica che possa essere riproposta in altri contesti detentivi per il miglioramento del benessere fisico e psichico delle persone detenute.

Frutto del lavoro congiunto dei tre enti promotori, il progetto realizza attività intra moenia e extra moenia, con la fondamentale collaborazione delle realtà territoriali, da tempo attive in carcere: ARCI Imperia e UISP Imperia.

Il progetto S.B.A.R.R.E. è realizzato con il sostegno di Compagnia di San Paolo e della Fondazione Carige, Bando Libero Reload 2018.

Giuditta Nelli

SBARRE è un acronimo, lascia già intuire che si tratta di un progetto legato al carcere, ai detenuti e ha un ampio respiro. Tra le parole ci sono solidarietà, benessere , empatia e responsabilità.

Con questo progetto , che ha come capofila ARCI Liguria e come partner UISP Liguria e la casa circondariale di Imperia. È finanziato da Carige e compagnia Sanpaolo.

Desidera innanzitutto lavorare per i detenuti, realizzando attività ludico motorie e mediazione interculturale. Attraverso queste attività andare a delineare quelle che sono le buone pratiche per la scrittura di linee guida che possono essere rese accessibili anche da altri volessero ripetere il nostro progetto.

Abbiamo pensato a uno strumento utile a migliorare la vita dei detenuti, a dare una diversa responsabilizzazione e questo chiaramente stimolandoli al dialogo, al superamento dei conflitti, alla gestione delle proprie relazioni, al miglioramento delle relazione con i propri affetti.

questo con la finalità di un maggior benessere dentro, ma di curare anche i propri legami al di fuori”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!