Imperia: duplice tentato omicidio Caramagnetta, Ferraro condannato a 8 anni e 2 mesi di carcere/La sentenza

Giudiziaria Imperia

Otto anni e due mesi di carcere e interdizione perpetua dai pubblici uffici. Così si è chiuso il processo che vedeva sul banco degli imputati Domenico Ferraro.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Otto anni e due mesi di carcere e interdizione perpetua dai pubblici uffici. Così si è chiuso il processo, con la formula del rito abbreviato, che vedeva sul banco degli imputati Domenico Ferraro, 64 anni, accusato di tentato omicidio, violenza privata e detenzione e porto di arma clandestina.

Ferraro, nel gennaio dello scorso anno, sparò ai vicini di casa, Antonietta Calvo e Vito Pedone, ferendo gravemente la donna, dandosi poi alla fuga.

Imperia: tentato omicidio, condannato Ferraro

Il pubblico Ministero Barbara Bresci aveva chiesto 8 anni di carcere.  L’avvocato Giovanni Di Meo, legale di Ferraro, aveva chiesto, invece, per il proprio assistito, di escludere l’aggravante della premeditazione e di concedere l’attenuante della provocazione.

Per quanto concerne le parti civili, rappresentate dai legali Federica Romeo e Monica Dotti, il giudice ha concesso il risarcimento danni.

Ferraro, lo ricordiamo, sparò con una pistola (con matricola abrasa) ai due coniugi al culmine di una lunga serie di liti e diatribe (oggetto di altro procedimento).

Dopo aver sparato alla Calvo, Ferraro tentò di colpire anche Pedone, fermato solo dall’inceppamento dell’arma. Successivamente si diede alla fuga e fu arrestato dopo alcuni giorni a Sanremo.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!