Imperia: dosso via Nazionale, il Comune fa dietro front. “Altezza ridotta a 3 cm”

Attualità Imperia

Il passo indietro dell’amministrazione Scajola è arrivato dopo le proteste di residenti e automobilisti, per la pericolosità e rumorosità dell’attuale dosso

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Il Comune di Imperia fa dietro front sul dosso rallentatore di via Nazionale, dopo le vibranti proteste di residenti e automobilisti.

Dosso via Nazionale: il Comune di Imperia fa retromarcia

Nel dettaglio, il Comune di Imperia, dopo le polemiche delle ultime settimane, ha deciso di rimuovere l’attuale manufatto, sostituendolo con uno nuovo di altezza inferiore, passando da 5 a 3 cm.

Il passo indietro dell’amministrazione Scajola è arrivato dopo le proteste di residenti e automobilisti, per la pericolosità e rumorosità dell’attuale dosso.

Il caso avrebbe dovuto essere oggetto di una question time, presentata dal Consigliere Comunale di Vince Imperia, Davide La Monica, del prossimo consiglio comunale, in programma il 12 febbraio.

Le modifiche apportate dall’amministrazione non hanno tuttavia soddisfatto del tutto il consigliere di opposizione che, contattato da ImperiaPost, ha dichiarato: “Accolgo con piacere il passo indietro dell’amministrazione, che si è accorta di aver commesso un errore. Spero che le modifiche apportate possano risolvere definitivamente i problemi segnalati dai cittadini. Detto questo, continuo a pensare che sia un errore posizionare un dosso in quel punto”.

Unitamente alla riduzione dell’altezza del dosso, l’amministrazione ha disposto la realizzazione di un nuovo attraversamento pedonale.

Dosso via Nazionale: ecco la nuova ordinanza del Comune di Imperia

Con decorrenza immediata l’ordinanza n° 460 del 13 dicembre 2019 viene revocata e sostituita dal presente provvedimento:

VIA NAZIONALE

  1. nel tratto compreso tra i civici 186 e 217 viene installato un rallentatore di velocità (dosso artificiale) avente altezza di cm. 3 – velocità max 50 Km/h, conforme a quanto disposto dall’art. 179, 6° commma, lett. a), del D.P.R. 495/92.
  2. nel tratto di strada antecedente il dosso rallentatore, per metri trenta, per entrambe le direttrici di marcia, limite massimo di velocità Km/h 50 (cinquanta) per tutti i veicoli. con decorrenza dalla collocazione di impianto illuminante:
  3. viene creato un attraversamento pedonale che colleghi la porzione di marciapiede lato monti con il marciapiede lato mare.

 

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!