Pontedassio: morte Sebastian Camagni, fissati i funerali. Prosegue inchiesta su tragico incidente/I dettagli

Attualità Imperia

Si terranno lunedì prossimo, 10 febbraio, a Prelà, alle ore 15.30, nella chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista, i funerali di Sebastian Camagni, il 17enne morto nel tragico incidente stradale avvenuto nella notte tra mercoledì e giovedì a Pontedassio.

Morte Sebastian Camagni, la comunità di Prelà in lutto. “Un ragazzo per bene”

La morte del 17enne Sebastian ha profondamente scosso la piccolo comunità di Prelà, comune dell’entroterra imperiese, in Val Prino.

“Il paese è sotto shock – racconta a ImperiaPost il Sindaco Eliano Brizio – Quando viene a mancare una persona di una certa età è quasi normale, ma quando si tratta di un ragazzo così giovane è sempre un dramma difficile da accettare. Conoscevo Sebastian, così come la sua famiglia. Gente per bene. Era educato, simpatico, sempre pronto a dare una mano. È una notizia davvero sconvolgente”.

Morte Sebastian Camagni: l’inchiesta affidata al Pm Politi

Prosegue l’inchiesta per far luce sul tragico incidente che ha portato alla morte di Sebastian Camagni. Il 17enne era in macchina, seduto sul sedile posteriore, insieme ad altri due giovani, entrambi di 19 anni, al momento dell’impatto.

Per motivi ancora in fase di accertamento l’auto, una Suzuki Jimmy, si è schiantata contro il muro e Sebastian è stato sbalzato fuori dall’abitacolo. È spirato pochi istanti dopo. Illesi, invece, i due 19enni.

Il giovane conducente, M.V., trovato positivo all’alcol test dei Carabinieri, con un tasso di 1.40, di molto superiore al limite consentito, è stato iscritto nel registro degli indagati con le accuse di omicidio stradale e guida in stato di ebbrezza. È difeso dall’avvocato Fabio Folpini del foro di Imperia.

Nel frattempo, l’inchiesta, affidata dal Pm Antonella Politi, ha fatto luce sulle ultime ore dei tre giovani prima del tragico incidente. Avrebbero trascorso la serata separati, in locali diversi, per poi incontrarsi (casualmente?) a Pontedassio, decidendo di fare un giro in macchina. Il motivo? Ancora non è chiaro. Nei prossimi giorni sarà questo uno degli obiettivi degli inquirenti. Fare chiarezza sul quel maledetto giro in macchina, costato la vita al giovane Sebastian.